Autore           Video su Youtube (IT - 2:37:00)           Trattato su 70 diapositive "Power Point" (IT)           Stampa (IT - pdf)

(If the English translation appears incomprehensible or wrong, please download the Italian treaty by Power Point or Italian Print by pdf)

The dynamic effects caused by natural phenomena interacting into universal matter tend to assume a spheroidal shape

ADVANCED TREATY ON ETHEREAL MODULATION OF UNIVERSAL
MATTER TO SAVE EARTH BY ACTUAL THERMAL CATASTROPHE

This transcendental treaty of Ethereal Physics, unique in its case, processed by an original compendium of transcendental metaphysics conforms to biblical revelation, also if it is not scientifically provable or apparently feasible, is however essential for an advanced development of modern physics, that is conceptualized simplistically on itself by quantification of experimental dynamic effects caused on infinitesimal matter, without however considering that the mass of atomic particles is a unknown unquantifiable phenomenon and not a determined amount of matter. Moreover the Modern Physics is only a experimental technique and not a real science, since it is virtually impossible to seek the causes of natural phenomena, starting from their caused effects.

Fundamental conceptualization of this treaty through dynamic images

Surely God has not created this absurd atom as a TRUE MAGICIAN, whose nucleus encloses  forcibly particles that repel each other mutually, AND  ALSO AS A SURPRISING JUGGLER which rotates its peripherals particles on different orbits according to a perfect probabilistic order.

  FRACTAL STRUCTURE OF MULTI-LEVELS SPHERICAL ATOM, MODULATED THROUGH COSMIC ETHER.
It consisting of ethereal bubbles, whose its total energy remains always constant in all its phenomenic transformation, static or dynamic, while their spherical conformation becomes oval when these bubbles are in motion (as Vacuum in Full, and not as Full in Vacuum).
 

STARS, ACCORDANT TO THIS TREATY, BORN TO CENTER OF UNIVERSE, FROM WHICH THEN DEPART GROWING GRADUALLY.
Achieved certain evolutionary developments do not burst but gradually decompose in star dust, then reposition to their starting point with reverse movement, in order to repeat this cycle differently.

 
THE CORIOLIS FORCE IS ONLY A MATHEMATICAL CALCULATIONS BASED ON HYPOTHETICAL RELATIVISTIC CONSIDERATIONS RELATIVE TO EARTH'S ROTATION, WHILE THE REAL CAUSES THAT DETERMINE THEIR ROTATIONAL EFFECTS ARE NOT INSTRUMENTALLY DETECTABLE, BUT CONCEIVABLE FOR SIMILARITY BY THIS ETHEREAL TURBINE.

ETHEREAL SELF-PROPELLED TURBINE

ITALIANO

ENGLISH

ESPAÑOL

FRANÇAIS

DEUTSCH


RUSSIAN

CHINESE

JAPANESE

NEDERLANDS


1. Earthquakes, in contrast with the current geophysics, does not have an origin purely mechanical, but fractal ethereal nature.
They occur in anticlockwise rotation about fault lines separation of tectonic plates, with disturbances resonant undulatory in cascade toward other surrounding fault lines, until their complete extinction.
In fact the Eql (EarthQuake Light), small lights that occur before the earthquakes, are not electrical currents induced due to an accumulation of energy trapped between the faults of the subsoil, that flowing in the surface through the slits for to ionise air molecules, but phenomena of nature ethereal purely, justifiable by this theory.

2.
According to this theory, the earthquakes and the chasms are caused by two distinct masses that in the process of attraction or repulsion between them, at critical speed of displacement, are undergo to an axial rotation, that it generates their orbital precession, that finally it generates the axial nutation, so as this advanced Ethereal Turbine. Then the falling mass is shrouded by a fusiform hood of modulator cosmic ether, that makes it turn on itself and swinging energetically, thus generating the seismic waves of various kinds, direction and intensity.
3
. Nuclear explosions generate persistent oscillatory perturbations of cosmic ether in the subsoil that may shut off after a long time, which then affect the surrounding masses, thus generating seismic waves interacting with each other, whose resulting energy effect it can manifest itself in catastrophic earthquakes.
4
. A mass (Parachute, helicopter, hot-air ballooning, wingsuit, Earth's crust, atmospheric vortices, watery vortex, vortex stellar) with movement slowly descending or slowly ascending, if it reaches a certain critical velocity of translation, undergoes a rotational torque of ethereal nature accompanied by any fluctuations, which turns on itself counterclockwise when it is in slow descent, or clockwise when it is in slow ascent, with all the consequences derived by this phenomenon still undefined to modern physics.
5.
The Black Holes do not exist, because the stars or the stars clusters, at the end of their life cycle does not implode and then focussed in dense nuclei strongly attractive even the luminous radiation, due to the force of gravity, but you cleave in stellar powders centrifuged and expanded, which by the action of modulating the cosmic ether, are reported toward the center of the Universe, in order to be reused cyclically and perpetually for reformation of new rising stars.

1/8

(EN)   DESCRIPTIVE SUMMARY  (IT)


1. To want understand and quantify the complexity of infinitesimal matter  through nuclear colliders, is how to want understand the deep of human soul through freudian psychology.
2. Nothing is moved continuously and neatly without an intelligent energy acting on a means moving it. therefore the infinitesimal matter is not self propelled, but moved and governed through the dinamic action of modulator cosmic ether.
3
.Contrary to immanent conception of Universe, understood as casual unfinalized self-evolving, direct dynamically to his final entropy, this treaty instead is set on intelligent cyclical evolution of Universe modulated by cosmic ether, aimed to man. 
4.In nature, where there are regular geometric shapes or natural phenomena regulated by mathematical constants of calculation, there is also the intelligent action of God.
5. A mysterious source of pure and inexhaustible cosmic energy still unknown, harmoniously moves the infinitesimal matter and closed universe.  All universal matter is subjected to fractal and rotational forces, through action of modulating cosmic ether, summarily denied a century ago by an experiment misinterpreted.

 

Modern Physics, set on energetic advantage, is all mistaken because the continuously variable movement of infinitesimal matter is regulated by modulator cosmic ether, according to fractal phenomena, discovered only recently.
These phenomena cannot be quantified by means of parametric mathematics or statistical mechanics or Euclidean geometry, since they breed cyclically about themselves, toward the infinitely small or the infinitely large, according to variability continues of fractal geometry (
variant repetition of the same structure to infinity) and aesthetics conform to Fibonacci series, both aimed to man.
The masses, which are fractal phenomena and not clusters of matter, in the process of mutual attraction move with a spiral path, then orbit around each other without colliding. So Modern Physics, after ignoring the cosmic ether modulator, therefore conceives as "Full" what instead is "Vacuum" and "Vacuum" what instead is "Full".
Matter, as the complex phenomena of nature, is consequently subjected to fractal structure through the cosmic ether modulator, according to 3 fundamental principles: 1. Replicant modularity; 2. Fluidity load-bearing; 3. Variant dynamicity

According to this theory:
1. The
stars are born in the center of the universe, from which then depart gro
wing gradually, according dynamic fractal shape.
Achieved certain evolutionary developments do not burst but gradually decompose in star dust, then reposition to their starting point with reverse movement
, in order to repeat this cycle differently.
Instrume
ntal vision of the distribution of galaxies and interstellar distances are totally unreliable because interpreted with instruments built on modern physics, radically wrong for not having considered the modulator cosmic ether .
2. The atom is a complex fractal structure (Variant repetition of the same structure to infinity), structured on multiple hierarchical levels regulated by multiple causes interacting with each other, where the particles are positioned according to the Fibonacci series, so to achieve the maximum cyclic variability, and the maximum aesthetic, aimed to man.

The casual self-evolution, instead of divine creation, has stopped the development of modern physics, as a tree without fruit. It is impossible to know the infinitesimal matter proceeding to experimental attempts because the atom is a complex structure built on several functional levels.
It is also impossible to know the constitution of Universe because the interpretation of what appears uses tools built through completely erroneous theories.

So Big Bang, Blacks Holes, Dark Matter, Antimatter, Photons, Relativity of Einstein, Current conception of Atoms and Molecules, Inertia second Newton, Mass as amount of matter, Instrumental detection of gravitational waves: are a collection of nonsense built on itself of scientific personal profit, without metaphysical foundation.

This theory is justified by three conceptions: the first is fideistic, based on the Bible - The second is rational, based on the Metaphysics - The third is demonstrative, based on the "Ethereal Turbine". Therefore this unique pre-scientific treaty, inversely to experimental science, requires basic knowledge of metaphysics linked to the Bible, in order to seek the creative intelligence of God, without being influenced by sensed experimental effects. It requires also faith in creative Power of God, although it is not demonstrable by current technology, often misleading.
It is processed on three settings: the first fundamental conception, being transcendental, cannot be investigated; the second meditation, induced by the metaphysics, is ponderable but not analyzable; the third rendition, interpreted on the basis of current knowledge is open to criticism, especially because the author of this treaty is not accredited doctor of Modern Physics.

Given its complexity and vastness of topics covered, often does not follow the logical thread of the speech, but a apparent casual and redundant trend, jumping back and forth toward best clarity, so as it has been elaborate and revised several times in over 30 years.
Thus to understand this controversial treaty is essential ignore Modern Physics, pondering with perseverance and determination even on those difficult unscientific concepts, apparently incomprehensible. You also need to meditate on the original metaphysical treatise concerning the universal matter, where his utterances interact in complex form.

Therefore evaluate only its essence and feasibility without to give excessive importance to critical comments expressed for the WEB, or errors due to amateur knowledge of nuclear physics and english language, or contradictions arising from transcendental concepts too complex, or his lack of normalizing review,
keeping in mind that the various dynamic images (> 40), developed with high math vector Photoshop, are reliable.

Modern Physics , historically overwhelmed by the ideological immanence of the current atheistic fundamentalism, who conceives the universal matter absurdly random and self-propelled, not being able to theorize scientifically the preordered complex phenomenal causes interacting mutually on the dynamics of matter infinitesimal, is not a "Science" but a simplistic "technique", setted to a single phenomenal level.
Therefore, every phenomenal interpretation, simple or complex, is set mainly on the quantification of the energy phenomena produced by the experiment, thereby also leaving their dependence dynamic organically preordained.
Developed on the phenomenal appearances deducted without any metaphysical orientation induced, it quantified simplistically with the same parameters unjustified both the micro and the macro matter, conceptualized by individual experiments of the previous ones.

This metaphysical theory, which starts from an axiomatic point of order, divergent for transcendence induced, opposed to modern physics set on individual experiments converging on hypothetical truthful conceptions deducted, impossible to verify because the trial only allows the analysis of the phenomena apparently detected, but not their dynamic causes, inter-causes and with-causes naturally agents, and their counter-causes reagents essential to balance, preserve, recycle and cyclize the universal energy, which only the finalized transcendence and not the relativistic quantized immanence can theoretically define.

The universal matter, put initially in being, then in existence in its dynamic complexity, finally becoming perpetually cyclical within its preset limits, is structured according to a complex perfect order that cannot be investigated by nuclear collisions. This order governs all the cyclic mechanisms of aggregation, disaggregation and dispersal, preserving the ethereal energy modulating the whole closed Universe.

The intelligent ordering action of the universal matter, can be sought on four different levels: the lower level is made up of deductions on phenomena produced; followed by deductions on physical phenomena observed; then
rational induction on natural phenomena pondered by metaphysical philosophy; finally interpretation of divine revelation, that however is bounded to an act of faith incomprehensible to human reas
on.
 
The arrogant human stupidity, always present in every time, in every place and every science, supported by immanence of atheistic fundamentalism, stops the progress towards the true science, originated only by the transcendence. 
Considering the Universe as the result of chance, it excluded the research of the intelligent causes linked together according to a purpose, that neatly governing the Universe phenomena. Therefore the complexity of theoretical physics degrades into simplistic technique.

Quantum Mechanics and Einstein's Relativity, on which are founded modern physics and astrophysics, supported by the worldwide scientific communities who do not want miss their academic prestige and public funding, being mathematically discordant between them are evidently wrong, otherwise the scientific research would not any sense. So the modern physics and astrophysics remain into initial error from almost a century, after having denied the modulating divine action of cosmic ether.

The famous equation (E = mc2), ballooned by time, by university te
xtbooks and Nobel Prizes, is ridiculously wrong for absolutist unscientific formulation, setted on devious mathematics identity ridiculously mistaken for equation, because the experimental verification of its first member (E) not being instrumentally quantifiable, can theoretically take any unjustified value:
1° Absolutization of the speed of light, which is instead an average value of the transmission wave.
2° They changes a primary creative act of God, transforming the imperceptible elementary particles of matter in nuclear energy, which according to this theory is generated by ethereal implosion and not by imaginary burning of fundamental matter.
3° They are convinced that the mass of bodies expresses a defined amount and perceptible of matter, instead of a complex undulatory phenomenon of ethereal nature, where its resonant indivisible elementary particles are not detectable.
Therefore the matter must be evaluated as a set of different fluidic substances interacting neatly between them, and not a set of corpuscular substances self- propelled into vacuum (Genesis Bible: on the waters hovers the Spirit of God = Ethereal Modulation of universal Matter).
Nuclear Fission and Fusion belong to the same phenomenon, where are generated diversified ethereal frequencies that decompose the several
undulatory levels of resonant atom, structured as tree. So it generates nuclear energy in the form of ethereal-wave diffusing toward its outer, thus do imploding the surrounding matter, composed by bubbles created by modulating ethereal fluid.

Is it possible to study the flight of birds ignoring the air, or the fish swimming ignoring the water, or the ordered movement of infinitesimal material without the dynamic action, organizing and supporting of cosmic ether?
God cannot have created this wonderful Universe, seemingly infinite, without providing to him an adequate source of pure energy for visit it. Therefore by implication we can say that this cosmic energy, widespread and inexhaustible throughout the Universe, awaits its exploitation, while the science and the technology are constantly seeking new and powerful sources of energy, which are of transformation, then pollutants.

Just as you cannot know the structure of a large commercial complex completely bombed, studying its ruins, equally is not possible to investigate the complex structure of the atom by analyzing the tracks produced by nuclear collision.
Therefore the fragmentation of the infinitesimal matter, gotten through the super colliders, also very expensive and harmful to life, it is conceptually deviant because the clash among speeds particles next to that some light is excessive, therefore it is impossible to go back organically to their complex dynamic structure.
These Nuclear Collider create unreal scientific interpretations, because the matter is composed by infinitesimal indestructible elementary particles, modulated from active power of God neatly, therefore aggregable among them on different levels.

Who, then, will be those brave scientists, who despite wanting to be considered as such, keep their jobs well-paid, get along with their colleagues and perhaps make a career, will reject what has been validated by the scientific community, incurred by the persuasive power of the Nobel prizes, to assert that Universe was placed first in "Being", thus in "Act", therefore cyclically in "Becaming" within the minimum and maximum limits, through the creative and active power of God?
These researchers have not yet made known, nor hear aloud, because it amounts to a self-destructive criticism which involves a review of the so-called scientific discoveries previous, admit fundamental mistakes in front of throngs of taxpayers anything but benevolent, then start experimenting with new theories, guidelines and models, renewing not only expensive equipment, but also perhaps the organization chart of scientific leadership.
In addition, how they will react the powerful lobbies, business and science, maneuvering the substantial public funding reserved to nuclear research?
That's why the prestige and the economic interests always prevail on the pursuit of uncomfortable truths.

2/8

SYNTESIS OF THIS TREATY THROUGH DYNAMIC IMAGES

(Refuting them you will need to demonstrate their substantial unreliability, even if set on metaphysics and the Scriptures, and the truthfulness of modern physics based on pads of disorganic experiments produced by colliders).

Universe is closed, centralized, cyclical, sorted by the aesthetic series of Fibonacci , and the maximum repetitive fractal variation.

In
 the indefinable is the uniqueness; and uniqueness is an all ordered; and from its outside flowing the fluidic order toward its inside; and cyclically its indivisible minimum runs toward its complete aggregation; and its complete aggregation runs toward its indivisible minimum.

From the extreme limits of closed and oriented Universe, along the three dimensions of multi-fluidic continuous space, arrive multi-waves energy modulating the indivisible multi-particles of the matter, and multi-waves energy disintegrating and dispersing the same structured matter, generating so cyclical edifying order and chaos dispersant, alternate between them into space and cyclic time.

"Erit ergo finis huius scientiae in quem proficere debemus, ut causas cognosentes, non admiremur de earum effectibus (St. Thomas)"
(So there will be no end to this science in which we must move forward, trying to trace the causes preordained, without being conditioned by their effects)

Into the Indefinable there is the Uniqueness; and Uniqueness is an All ordered; and from its Outside flowing the Dynamic order toward its Inside; and cyclically its Indivisible minimum runs toward its Complete aggregation, while its Complete aggregation runs toward its Indivisible minimum

From the extreme limits of closed and oriented Universe, along the three dimensions of multi-fluidic continuous space, arrive multi-waves energy modulating the indivisible multi-particles of the matter, and multi-waves energy disintegrating and dispersing the same structured matter, generating so cyclical edifying order and chaos dispersant, alternate between them into space and cyclic time.

From metaphysical point of view the primary ethereal cause places singularly in dynamic existance what that before was in being, in order to become a tidily complex entity before, therefore a chaotic entity scissa, uniform distributed in that which contains it, waves to repeatedly renew its cycles.

Specific concepts consequent to the above statements:
> The space of the Universe is preordained impassable enclosed container of dynamic universal matter, neatly cyclical.
> The universal matter is the diversified content
of the space impassable of closed Universe.
> The primary ordering energy is the multivalent modulating force, structuring dynamically universal matter.
> The disruptive force is the universal force that splits structured matter, spreading it evenly in the Universe, for obtain progressively the finalized eternal cycles of matter.
> The Time is a mathematical parameter and not a physical parameter; instead for God, the time is a stage of eternal cyclical nature of dynamic universe.

Axiomatic conceptualization of the six divine systems, moving and governing universal matter neatly:
1."Closed Cyclic Universe System", ordered on three levels.
2. "Abyssal Fluid System", transmitter of the edifying primary energy to multi-fluids.
3. "Multi-Fluids System", edifying energy transmitter to multi-particles.
4. "Multi-Frequency System", modulator of aggregator energy of multi-particles by resonance.
5. "Resonant Multi-Particles System", energy detector edifying the universal matter.
6.
"Energetic Disgregating System", dispersing uniforming the disintegrated matter.
 

1/4
THE DIVINE ORIGINS OF MATTER AND THE GRAVITATION OF CYCLIC CLOSED UNIVERSE

 

                               
THE SIX DIVINE SYSTEMS, SUPPORTING, MOVING AND GOVERNING THE UNIVERSE ARE DEFINED AS FOLLOWS.
1."Closed Cyclic Universe System", ordered on three levels.
2. "
Primordial ab
yssal Fluid System", transmitter of the edifying primary energy to multi-fluids.
3. "Multi-Fluids System", edifying energy transmitter to multi-particles.
4. "Resonant Multi-Particles System", energy detector edifying the universal matter.
5. "Multi-Frequency System", modulator of aggregator energy of multi-particles by resonance.
6.
“Disintegrating System", dispersing and leveling the disintegrated matter.
God, conforming to Holy Bible, created all things by nothing (vacuum). Accordingly to this theological axiom, it follows that the Mass of matter is only a wave phenomenon, consisting of empty bubble in modulating fluidic fullness, and not self propelled solid in the vacuum, as asserts Modern Physics from over a century.
 


IN ACCORDANCE WITH THE LAW OF FRACTALS.
Astral systems born aggregating and expanding gradually from the center of the closed universe, accelerating gradually toward them periphery.
Reached a certain limit, the astral systems decelerate gradually disintegrating. At their extreme periphery the star clusters are completely dissociated. Subsequently the disintegrated masses reverses them path back towards the center of Universe, forever repeating this cycle.
Astral systems, while moving radially, revolve gradually around their direction of travel.
On average, amount of matter in process of cyclic aggregation is equivalent to the amount of matter in process of cyclic disintegration.



DARK MATTER DONT EXIST.
The astrophysicists, to balance their calculations, they added the scientific anomaly defined dark matter, which according to this theory does not exist.
In fact, the orbital rotation is accomplished by ethereal dragging and spiral swirling braking, generated through the complex modulating action of cosmic ether, not detectable instrumentally.
The curvature of spa
ce-time is ridiculous mathematical nonsense of relativity.


BLACKS HOLES ARE NOT CONCENTRATE OF EXTINCT STARS, COLLAPSED ON THEMSELVES BY GRAVITY FORCE, BUT DUST OF DEATH STARS EXPANDING AND ROTATING TOWARD CENTER OF THE UNIVERSE, BY MODULATING ACTION OF COSMIC ETHER, FOR ITS CYCLICAL REUSE.
The Black Holes do not exist, because the stars or the stars clusters, at the end of their life cycle does not implode and then focussed in dense nuclei strongly attractive even the luminous radiation, due to the force of gravity, but you cleave in stellar powders centrifuged and expanded, which by the action of modulating the cosmic ether, are reported toward the center of the Universe, in order to be reused cyclically and perpetually for reformation of new rising stars.

THE ANTI-MATTER, UTOPIA OF SCIENTIFIC PROFIT, DONT EXIST.
The Antimatter, being a misinterpretation, is nonexistent. This phenomenon occurs when two or more ethereal bubbles merging between them, creating a new bubble, whose total energy content is less than the sum of the negative energies contained in the individual ethereal bubbles.
If matter and antimatter in the universe were exactly equal and opposite, because then the Universe continues to remain in balance, without the merger between these two opposing parties each other?


THE GRAVITATIONAL WAVES ARE NOT DETECTABLE BECAUSE THE ETHEREAL WAVES HAVE A FREQUENCY TOO HIGH FOR THE CURRENT INSTRUMENTATION.
This Ethereal Turbine test the absence of gravitational waves which are instead roto-oscillating waves conform to this theory, and not ripples in spacetime, expected by Einstein's relativistic nonsense.



ASTRAL MASSES ARE APPROACHING EACH OTHER WITH SPIRAL MOVEMENT WIDENED, THEN ORBITING ONE AROUND THE OTHER.
The masses, which are fractal phenomena and not clusters of matter, in the process of attraction or repulsion they approach or move away between them with spiral trajectory without ever colliding.

 

2/4
STRUCTURE OF FRACTAL ATOM, MODULATED AS TREE BY COSMIC ETHER, COMPLIANT TO FIBONACCI SERIES

 

ATOM JUGGLER IS A RIDICOLOUS CONCEPTION OF QUANTUM MECHANICS, A CENTURY OLD.
The Atom, consisting of ethereal bubbles product through modulator cosmic ether, whose total energy content always remains constant in each change phenomenal static or dynamic, while their spherical volume becomes oval when these bubbles are set in motion. Modern Physics
conceives foolishly the random self-evolution of Universe, instead of intelligent divine creation. The atom is not quantifiable by geometric precision or by statistics, because this scientific concept is stranger to life and to matter. Quantum Mechanics and Einstein's Relativity, on which are founded modern physics and astrophysics, supported by the worldwide scientific communities who do not want miss their academic prestige and public funding, being mathematically discordant between them are evidently wrong, otherwise the scientific research would not any sense. In fact modern physics dont explains the origin of the vector force that positions the electrons on different orbits, depending on their potential energy.






 

 



 


MASS OF THE INFINITESIMAL MATTER DONT EXPRESS A QUANTITY OF MATTER BUT A UNDULATORY PHENOMENON.
The infinitesimal matter is rationally conceivable only as a complex undulatory phenomenon, ordered hierarchically on multiple scalar levels as tree, omitting its energetic quantification because the "Mass" of infinitesimal particles is not detectable instrumentally, but a interactive undulatory phenomenon, consisting of several bubbles interacting neatly between them, generated by the resonant elementary particles modulated through ethereal multi-fluids.
The hypothetical position of atomic particles orbiting around their central core not depends statistically to their energy, conforms quantum mechanics, because is the preordained order of particles that determine the value of their energy. These indivisible elementary particles are positioned according to rotating reticular Fibonacci order. God, conforming to Holy Bible, created all things by nothing (vacuum).
Accordingly this theological axiom derive three postulates: 
1. Mass of matter is only a wave phenomenon, consisting of empty bubble in modulating fluidic fullness, and not self propelled solid in the vacuum, as asserts Modern Physics from over a century.

2. Total energy enclosed in matter is always constant in any its process, even because inside vacuum cannot add or remove energy;
3.
Matter, unlike the 1° principle of Newton, always tends to immobility. The change of its motion actively interacts with universal cosmic ether in the acceleration phase, and passively during deceleration .


ROTATING FRACTAL ATOM, MODULATED AS TREE, WITH ITS FUNDAMENTAL INDIVISIBLE PARTICLES POSITIONED ACCORDING TO FIBONACCI SERIES.
The architecture of Atom, vibrating and oscillating, tree-shaped structure, consists in a specific resonant central particle, according to element considerated, placed in three-dimensional vibration by cosmic ether, for create so a rarefied bubble.
This bubble is surrounded by some gregarious resonant particles of second-order, generating other ethereal bubbles, symmetrically arranged in space, each of which can be surrounded by other resonant particles of the third order, and so on for a certain number of branching levels.

These indivisible elementary particles are positioned according to reticular Fibonacci order.
The mass of atomic particles is minimal in the center of the atom and maximum into its extreme periphery, because the selective resonance frequencies prevail over the hypothetical masses, conceived as variable phenomena and not as an amount of matter.
This elementary particles when they are at rest are manifested in the form of spherical bubbles rarefied generated by resonance; when instead are in motion, these bubbles surround themselves enveloping cosmic ether having rotating oval shape dependent on their direction of translation, with contrasting action or better braking this movement, in order to achieve the static nature of the matter in the Universe closed. Their hypothetical apparent mass scientifically detected is actually a variant fluidic phenomenon, which manifests itself as the effect generated by a fluidic cause agent or reagent.

     
 
   
THE MOLECULES EXPECTED AS MINIMUM UNITY OF MATTER NOT EXIST, BEENG A UNIFORM CONTINUE NETWORK OF ATOMS, SAME OR DIFFERENT EACH OTHER.
The molecules, conceptualized as independent units of matter, dont exist,
because the matter is constituted by reticular combinations (through their spatial position and fhase of rotation) of vibrating and rotating atoms, dynamically linked to each other. 

The links between the subatomic particles are made by:
1. Resonance frequency 
2. Interaction second phase of rotation 
3. Oscillation extent  
4. Combination of spatial positions.


Matter is subjected to 3 cyclic dynamic forces:
1. Gravitational force opposed to balancing Repulsion force.
2. Force of orbiting motion, composed of more forces.
3. Universal gravitational force, before expanding in the shaping step, then contracting of demerged matter, towards the center of the Universe.

3/4
ALL DYNAMIC FORCES STRUCTURING UNIVERSAL MATTER HAVE UNDULATORY ORIGIN

 

THE PHOTONS DONT EXIST. THEM ARE A CONVENIENT INVENTION OF SCIENTIFIC ADVANTAGE.
However, there are "Critical points of trigger," where the bright wave energy radiated suddenly loses energy, generating so ethereal rarefied bubbles though action of elementary resonante particles, so becoming energetic complex points.
Therefore the huge intergalactic distances measured from the earth are completely unreliable, because of several reflections wave repeated during them long route.

LIGHT AND NUCLEAR RADIATION WITH DIFFERENT POWERS AND FREQUENCIES BELONG TO SAME UNDULATORY PHENOMENON.
Just as the light bulb converts electrical energy into light radiation coming from the outside, just as the nuclear reactor converts the energy ethereal modulating the universal matter in nuclear radiation coming to universe.
So the nuclear radiation is not emission of radioactive particles, but radiation waves by high frequency not detectable instrumentally, able to destabilize the surrounding matter because of their strong penetrability.
Inversely to the concept of modern physics, the elementary particles with minimum mass is positioned in the center of the atom, while those with a maximum mass are located in its periphery, with fractal tree structure according to the Fibonacci series.



UNIFICATION OF FUNDAMENTAL FORCES OF MATTER, SUBJECT TO SAME FLUIDIC LAWS, TO BE DEFINED SCIENTIFICALLY.
The fundamental forces of matter (electric, magnetic, gravitational attraction, anti gravitational repulsive) are wave phenomena indefinable instrumentally, governed by physical principles of ethereal fluid dynamics, to be defined scientifically.

The magnetic fluid emitted by a magnet is a specific movement of ethereal flow, constituting the cosmic ether multi-fluids, accompanied by a collateral specific ethereal waves, necessary to preserve and balance the energy and their dynamic state.

The electric current is a movement of specific ether, constituting the cosmic ether multi-fluid, which generates thermal energy. Transports ethereal bubbles, that if merged in part between them, can generate additional imploding energy, convertible into heat.

Ethereal gravitational waves, not detectable instrumentally, can be attractive (aggregating) or repulsive (balancing), to order the dynamic state of universal matter, according to preordained laws of matter.

TEMPERATURE OF MATTER DEPENDS BY COSMIC ETHER, WHICH IN TURN INFLUENCE FREQUENCY OF RESONANCE OF ITS ELEMENTARY PARTICLES.
The temperature of the bodies depends by agitation of the cosmic ether.
When its temperature increases the resonant frequency of the fundamental indivisible particles of matter decreases thus keeping constant the overall energy of the body.
Instead when this temperature decreases, the resonance frequency of the particles of the body increases, so keeping alwais constant total energy of its mass.

4/4
ADVANCED CONCEPTION ON ETHEREAL ENER
GY, TOTALLY INCONCEIVABLE TO MODERN PHYSICS

 

NEUTRALIZATION OF RADIOACTIVE SUBSTANCES BY APPROPRIATE ROTATING MAGNETIC FIELDS AND SWINGING HIGH FREQUENCY.
Bearing in mind that nuclear power is the chaotic effect derived from extinction of individual bubbles that are generated, refined from indivisible particles in cosmic ether via resonance from the Ethereal Revelation of universal matter.
The radioactivity is not the effect due to continuous emission of nuclear particles of radioactive material, but an ethereal oscillatory phenomenon at very high frequency, decreasing in time, able to destabilize the complex fractal branched structures of atom.
This wave agitation can be turned off using powerful toroidal magnetic fields concentric, properly oriented, rotating and vibrating at very high frequency, within which is placed the radioactive material to be normalized.

COLD NUCLEAR FUSION COMES FROM THE FUSION BETWEEN ETHEREAL BUBBLES RESULTING ENERGY OUTPUT.
 
The researchers argue that the total mass of the products of nuclear fission is less than the original, and that that difference is transformed into energy, according to the report E = m C2, why if not detected mass loss cannot be energy production.
In fact one can derive energy from matter unlimited in time, without its weight loss nor emission of radiation, although they can intervene secondary chemical reactions.
This is because the elementary matter indivisible reveals the energy from the cosmos, through the resonance of his "Matectors" (indivisible elementary particles, generator the matter).
Because of their three-dimensional resonant vibration, these produce an emptying repeated within their orbits, as a bubble depressed into cosmic ether relatively more compressed.
Such bubbles rarefied constitutes a source of potential energy imploding, ready to implode partially or completely, if he ceases or changes the cause that supports them, present in the orbital path of these particles vibrating.
Two indivisible particles of matter, under the action of certain forces (electric, magnetic, thermal, pneumatic, chemistry), can be merged together, thus becoming one oblong bubble.
This oblong bubble, having to share partially and temporarily the same rarefied cosmic ether with constant content of energy, changes the energetic distribution in the closed universe, emitting so energetic radiation.
If in the next moment, it was possible to resume the two elemental masses combined together their previous dynamic structure, continually repeating this experiment could produce large amounts of energy much higher than that expense, without any loss of matter itself.
If the displacement of the cosmic ether takes place in such a way that an overlap occurs multiple of these effects, then it is inconceivable a powerful implosion disintegrating.

NUCLEAR COLLISION BY HIGH ENERGY, BESIDES TO BE CANCEROGEN, MAY CAUSE CREEPY GRAVITATIONAL RELEASE.
According to this theory, the undulatory unhinging shocks and recoil of "Aries Ethereal", generated by super collider diffusing high-impact nuclear, are able to pass even the safest protective barriers, causing diffuse malignant tumors, which is already verifiable. They can also suddenly cause localized unexpected and unknown gravitational deadlifts, causing displacement of masses, penetration and rotation of bodies.

       
TOTAL ENERGY ENCLOSED IN MATTER IS ALWAYS CONSTANT IN EVERY ENERGETIC PROCESS, AND BODIES IN MOTION NOT ACCUMULATE KINETIC ENERGY.
Contrary to what has always been thought, the mass of bodies is not an absolute material entity solely dependent on its quantity of matter, but a physical phenomenon that manifests itself in the ethereal bubbles generated by resonant detectors forms of matter (matectors).
It is then put in place by interactions between the modulator and the cosmic ether matectors. The mass, subjected to the force of inertia (acceleration, deceleration, shock) is due to the thrust of the cosmic ether, agent or reagent on the same depressed bubbles.
This dynamic phenomenon is like a balloon that slow down or speed in the air, or stop abruptly. In fact, while this moves, the air moves forward along the direction of its trajectory, dragging the same amount, the effect of recoil reagent will manifest itself during its braking.
So contrary to the law of Newton, a body set in motion in a hypothetical vacuum of space, always tends to stop, because of the braking effect of the cosmic ether.
In other words, the total energy, static and dynamic, contained in a mass is always maintained constant in any of its dynamic transformation.
When an ethereal bubble is perfectly spherical, then it is also perfectly still.
This bubble loses its perfect round shape when it is in motion, or when subjected to radiation originating outside, or is subject to an external force.
Its total volume, while remaining constant, tends to take on a oval shape, or at least different from its perfect sphericity.
The force of inertia is therefore due to the interaction energy between a mass is the cosmic ether.
This mass, when it is in the acceleration phase, having to overcome the resistance opposed by the ether cosmic, undergoes a braking effect, while when it is in deceleration phase undergoes the retro-thrust reagent cosmic ether, which thus tends to maintain its kinetic energy received by the mass mail before the move.
The matter should therefore be assessed as a set of different fluid substances interacting with each other neatly, and not a set of self-propelled corpuscular substances in a vacuum (Biblical Genesis: hovers on the water, the Spirit of God = Modulation ethereal universal Matter).

THE ENERGY THAT MOVES THIS PROTOTYPE IS GENERATED BY THE ETHEREAL WAVES MODULATING UNIVERSAL MATTER.
This advanced Ethereal Turbine, powered by an unknown cosmic energy, spins and swings vigorously as the vortices of Earth and of Universe. Contrary to laws of modern Physics and Astrophysics, this prototipe clearly proves the modulating action of cosmic ether.
After reaching a certain speed, regardless of its spatial position, is surrounded by a hood of fusiform cosmic ether, in turn subjected to a oscillating force, transformed into a visible oscillation, before similar to a falling leaf, then to a ball self-enveloping. So as this mysterious energy does swings this device, equally it can cause undulatory vibrations in the astral matter, exchanged for gravitaziionali waves.

UNIVERSAL ETHEREAL ENERGY MOVES ALSO THE U.F.Os (DESCRIPTION LIMITED PRUDENTLY).
God cannot have created this wonderful Universe, seemingly infinite, without providing to him an adequate source of pure energy for visit it. Therefore by implication we can say that this cosmic energy, widespread and inexhaustible throughout the Universe, awaits its exploitation, while the science and the technology are constantly seeking new and powerful sources of energy, which are of transformation, then pollutants. Given the extreme importance of this hypothetical inexhaustible "Ethereal Energy", although it has not yet been officially tested, and several tips received by deliberately anonymous researchers, it was considered prudent not to deepen the descriptive theory of the operating principle of the ethereal propulsion, also because you do not know and any future implications. However, by clicking on one of the two images it is possible to read in prudential form this principle of operation.

 

HYPOTHETICAL CONCEPTUAL EQUATION (WITH 3 UNKNOWNS) OF ETHEREAL DEPRESSION, GENERATED IN THE ETHEREAL BUBBLES THROUGH THE RESONANT ELEMENTARY PARTICLES.

Equation of the ethereal rarefaction, generated for repeated voiding of the ethereal bubbles by the resonant pulsation of elementary modulated particles, forming the mass of a body.
Its hypothetical quantification, processed in the equation below, according to present theory of Ethereal Modulation of  universal matter, maintains a valency purely conceptual because it contains three infinitesimal parameters not instrumentally detectable:
Vf | Km | me

δ = density of matter
-p =
value of the ethereal rarefaction generated for emptying through pulsation of resonant modulated particles
V =
spherical volume of rarefied bubble
me =
ethereal mass detected by modulated particles, employee by their motion (translational, rotational, pulsating)
Vf = wavelike diffusion rate of the cosmic fluid modulator of elementary particle
Km = relationship between the sliding speed of the indivisible elementary particle and the diffusion speed of wave of fluid relative to that particle.

 

HYPOTHETICAL CONCEPTUAL EQUATION (WITH 3 UNKNOWNS) OF NUCLEAR ENERGY GENERATED BY THE IMPLOSION OF THE ETHEREAL BUBBLES, PRODUCED BY RESONANT ELEMENTARY PARTICLES.

Nuclear energy is the product derived by implosion of  ethereal bubbles that constitute the complex structure of the atom. Its effects during the hypothetical fissioni or nuclear mergers, occur by fluctuations protracted in time, which generate destabilising effects on the surrounding matters. The nuclear reactions that occur without emitting radioactive particles, are renewable because the indivisible elementary particles of matter retain their essential characteristics.
In add
ition the inertial mass associated with his energy  -E = 1/2 m V2, and relativistic mass associated to the equation E = m C2, according to this theory is also considered the ethereal mass, still unknown to the modern physics, associated to the underlying equation of energy -E = me (kmVf)2.
Quantum Mechanics is a wrong quantification applied to the atom, which according to this theory is a complex phenomenon consisting of ethereal bubbles generated in the cosmic ether by resonant fundamental particles, whose total content of energy remains always constant in every their phenomenic change (transformation, or addition or subtraction of static or dynamic), while their spherical volume becomes oval when the ethereal bubbles are put in motion.
Consequently while the overall mass of the bodies, understood as the amount of matter, maintains a parametric value substantially constant, the ethereal mass of particles sub-atomic is a variable parameter derived to deformation of its bubbles rarefied, which however maintain a constant volume. Its quantification, processed in the equation below, according to the present theory of Ethereal Matter of universal matter, maintains a valency purely conceptual because it contains three infinitesimal parameters instrumentally not detectable: Vf | Km | me

-p =
value of the ethereal rarefaction generated for emptying through pulsation of resonant modulated particles
V =
spherical volume of rarefied bubble
S =
spherical surface of the bubble rarefied
E =
im
ploding energy in the rarefied bubble
me = ethereal mass detected by modulated particles, employee by their motion (translational, rotational, pulsating)
r =
radius of the spherical depressed bubble

Vf = rate diffusion of the undulatory fluid relative to elementary modulated particle
f =
pressing force generated by the elementary resonant particle on the rarefied bubble having surface S
Km =
relationship between the sliding speed of the indivisible elementary particle and the diffusion speed of wave of fluid relative to that particle
 

ADVANCED EXPERIMENTAL PROTOTYPE OF ETHEREAL TURBINE, POWERED BY UNKNOWN ENERGY, ROTATES AND OSCILLATES RAPIDLY AS NATURAL VORTICES
Coriolis theorem is only a imaginative assessment completely foreign to these fractal phenomena, which have an ethereal origin, as this treaty

ETHEREAL SELF-PROPELLED TURBINE

ITALIANO

ENGLISH

ESPAÑOL

FRANÇAIS

DEUTSCH


RUSSIAN

CHINESE

JAPANESE

NEDERLANDS


The first powerful source of energy, still unknown to modern physics, inexhaustible, diffuse and unlimited, which moves and governs the universe and the sub-elementary particles of atom, expects to be fully exploited, while modern science, conditioned by the dominant scientific atheism, continues to search for energy sources but are always, so pollutants.

This advanced Ethereal Rotor, powered by an unknown cosmic energy, spins and swings vigorously as the vortices of Earth and of Universe.
Contrary to laws of modern Physics and Astrophysics, this prototipe clearly proves the modulating action of cosmic ether.

After reaching a certain speed, regardless of its spatial position, is surrounded by a hood of fusiform cosmic ether, in turn subjected to a oscillating force, transformed into a visible oscillation, before similar to a falling leaf, then to a ball self-enveloping.

No tricks can be of any kind, this rotating and vibrating energy depends from a cause external to it. But this external cause comes from a initial cosmic cause ending, or a cause not preordained dependent on certain effects in the universe, or by a cause preordained then aimed at the axial rotation of the masses cosmic? If it were moved by its own internal energy source, should exploit the principle of jet propulsion.

A mass (Parachute, helicopter, hot-air ballooning, atmospheric vortices, watery vortex, vortex stellar) slowly descending or slowly ascending , if it reaches a certain critical velocity of traslation, undergoes a rotational torque of cosmic nature accompanied by any fluctuations, which turns on itself counterclockwise when it is in slow descent, or clockwise when it is in slow ascent, with all the consequences derived by this phenomenon still undefined to modern physics.

Consequently
the Tornados, according to this theory called "Ethereal modulation of universal matter", are of cosmic origins and not of weather origins, as science believes. This phenomenon occurs when a current of descending air moves at a determined speed from top to bottom, and only in that case. To stop or significantly reduce the Tornados need to vary the speed of its movement. The best method is to enkindle powerful fires, generating so intense smoke along the path of the tornado.

The micro and macro masses of the matter immersed in cosmic ether, in order to attract each other, they must be properly several orders of magnitude. The lesser mass, during the approach to the mass increased, through a spiral trajectory swirling complied with, which will widen even more, and then orbit around the larger mass, according to the laws of gravitation orbital fluidic. So is avoided frontal clash. If the light was really a propagation of photons, which are also shifting with spiral trajectory, then the assessments concerning the Astral distances, would be logically incorrect.

The Precession and Nutation phenomena are clearly explained by the action of cosmic ether acting on the rotating body, shown in this prototype turbine Ethereal self-propelled with movement roto-oscillating.
The reacting-force tending to keep always oriented in the same direction the rotation axis of a gyroscope, and rotate with conical trajectory in case off-axis solicitazion, are justified by the fluidic effects as suck orbital and transverse thrust, generated by the ether modulator on the ethereal spheroidal bubbles structuring the fractal atoms of this rotating body, branching tree, now forcedly deformed to generate such phenomena.

Due to the massive extraction of oil and gas from underground, the axial rotation of the earth sooner or later suddenly will lose speed, while the earth's axis will fluctuate significantly, then change to a stable orientation, thus causing durable earthquakes, and horrific atmospheric upheavals on all the planet.

APOCALYPTIC VERSES OF PROPHET ISAIAH (24:17-19)
- 17 Terror and pit and snare await you, O people of the earth.
- 18 Whoever flees at the sound of terror will fall into a pit; whoever climbs out of the pit will be caught in a snare. The floodgates of the heavens are opened, the foundations of the earth shake.
- 19 The earth is broken up, the earth is split asunder, the earth is thoroughly shaken.

3/8

ETHEREAL ENERGY THAT MOVES NEATLY CLOSED UNIVERSE AND DEVELOPS THE STRENGTH PROPULSIVE OF UFOs

 

Data l'estrema importanza che riveste questa ipotetica inesauribile "Energia Eterea", anche se non è stata ancora ufficialmente sperimentata, e diversi consigli ricevuti da sedicenti ricercatori volutamente anonimi, si è ritenuto prudente non approfondire la teoria descrittiva del principio di funzionamento della propulsione eterea, anche perchè non si conoscono le sue eventuali implicazioni future. 

La prima potente fonte di energia, tuttora sconosciuta alla fisica moderna, inesauribile, diffusa e illimitata, che muove e governa l'Universo e le particelle elementari dell'atomo, attende di essere pienamente sfruttata, mentre la scienza moderna, condizionata dall'ateismo scientifico dominante, continua a cercare fonti di energia che risultano sempre di trasformazione, quindi inquinanti.

Si consideri una ipotetica microsfera costituita da un intenso flusso magnetico ruotante ad altissima velocità. Durante la sua rotazione essa trascina con se un sottile strato di etere cosmico multi-fluidi, che a sua volta ne trascinerà un altro ancora, con intensità scalare e così via. Attorno alla sfera magnetica si formano così tanti filetti circolari ruotanti ed espandenti dallo stesso centro.

Supponiamo ora che questa venga investita dalle onde cosmo-modulanti in arrivo. Dall’esame dei moti di rotazione della sfera magnetica e di traslazione delle onde cosmo-modulanti si intuisce chiaramente il fenomeno della cosmo-propulsione. Infatti mentre nella parte superiore della sfera magnetica le linee dell’etere cosmico si concentrano con un incremento della loro velocità, nella parte inferiore invece si diradano allontanandosi tra loro, mentre la loro intensità tende a calare.

Conseguentemente sulla sfera nasce una forza portante perpendicolare alla direzione di avanzamento delle onde cosmo-modulanti. Tale fenomeno, noto come effetto Magnus, dal nome del fisico tedesco che riuscì a spiegarlo oltre un secolo fa, si osserva anche sulle palle da tennis "tagliate".   

 

La forza portante che sostiene un ipotetico UFO, a forma di piatto rovesciato, nasce similmente dallo stesso principio propulsivo. Infatti il disco è conformato in modo tale da infittire le linee dell’etere cosmico modulante in arrivo sulla sua parte superiore, e distanziare quelle dello stesso etere cosmico, che lambisce la parte inferiore del disco. Quindi sulle ali del veicolo spaziale nasce una spinta cosmo-dinamica verso l’alto.

Occorre tenere presente che mentre nelle applicazioni aerodinamiche attuali è il mezzo meccanico che relativamente si muove, interagendo con un determinato fluido nel quale si trova immerso, generalmente l’aria.

Nelle applicazioni cosmo-dinamiche future saranno le onde cosmo-modulanti a dirigersi  verso il cosmo-mobile fermo, con evidente vantaggio. Però tale vantaggio viene controbilanciato da un grosso inconveniente che dovrà essere superato, consistente nella penetrabilità delle onde cosmo-modulanti in ogni struttura materiale, impedendo così le interazioni dinamiche di natura portante.


Si dovranno quindi sperimentare sistemi, orientamenti e modelli collegati a superconduttori e ad altissime frequenze elettromagnetiche, in grado di produrre effetti parzialmente schermanti rispetto le onde cosmiche in arrivo. In tal modo potrebbe svilupparsi una elevata forza portante su dispositivi modellati da particolari curve geometriche, in grado di differenziare, da superficie a superficie, il percorso dell’etere cosmico mosso dalle cosmo-frequenze, per ottenere così un effetto portante simile a quello prodotto dall’aria sulle ali degli uccelli o degli aerei (Effetto Cosmo-Magnus).

 

Lo stesso effetto schermante, potrebbe essere ottenuto tramite una particolare superficie ricoprente, avente una struttura reticolare costituita da innumerevoli celle tridimensionali generatrici di flussi, conformati come microsfere magnetiche rotanti ad altissima velocità.

Ma la scienza ufficiale sarà disposta ad accogliere e sperimentare queste ipotesi innovative o meglio fantascientifiche, dopo aver ammesso errori dovuti a concezioni errate, insite nella relatività di Einstein e nell’indeterminatezza probabilistica della meccanica quantistica?

  

E il mondo del lavoro vorrà cambiare così drasticamente il suo sistema organizzativo e produttivo, con tutte le conseguenze che questo nuovo tipo di motore comporterebbe?

4/8

MODERN PHYSICS IS AN IMAGINATIVE SET OF MATHEMATICAL CONCEPTS EXTRANEOUS TO PHENOMENA OF NATURE

           

L’Effetto fotoelettrico è chiaramente spiegato considerando le interazioni che si sviluppano tra la sorgente delle radiazioni e le particelle elementari risonanti indivisibili dell’atomo frattale conformato ad albero. Infatti la radiazione incidente, interagendo con le bolle ricettive, attenua o arresta istantaneamente la loro risonanza, liberandole così dalla forza vincolante al livello del loro atomo, per poi diventare corrente elettrica sotto l'azione di un generatore elettrico.

L’interferenza dello spettro ondulatorio si basa sulla sovrapposizione simultanea degli effetti d'onda. Il famoso esperimento di Michelson-Morley ha sbrigativamente ed erroneamente dimostrato l'inesistenza dell'etere cosmico, perché le due radiazioni non sono simultanee ma differite nel tempo.

L’effetto Casimir mostra chiaramente l’esistenza dell’etere cosmico. Infatti le due piastre neutre, immerse nel vuoto a distanza micrometrica tra loro, quando vengono attraversate da energia ondulatoria ad altissima frequenza. si attirano tra loro. Questo avviene perché vengono generate delle risonanze sulle particelle elementari dell’atomo, che col loro movimento provocano lo svuotamento etereo ripetuto tra le due superfici affacciate, generando così quella forza di attrazione.

La densità dell'etere cosmico aumenta con la temperatura, quindi aumenta anche la frequenza di risonanza delle particelle elementari del corpo nero. Poiché l'energia fluidica delle bolle rarefatte deve sempre rimanere costante, il loro volume di conseguenza diminuirà.

5/8

LE ANOMALIE SCIENTIFICHE DELLA SACRA SINDONE CONFERMANO QUESTA TEORIA

Nella storia della ricerca scientifica, la Sacra Sindone rappresenta sicuramente l’unico oggetto in grado di polarizzare ampiamente l’attenzione degli analisti altamente specializzati, non solo per l’importanza del suo messaggio divino inviato all’umanità, quale ulteriore prova della risurrezione di Gesù Cristo, ma anche per quei misteriosi fenomeni fisici che nasconde alla scienza relativistica, mettendo così in difficoltà i metodi comparati di una tecnologia strumentale apparentemente avanzatissima.   

Premessa

Dopo la morte di Cristo, il suo corpo fu avvolto nella attuale Sacra Sindone.

Dopo tre giorni risorse, ma del suo corpo naturale non fu trovato nulla, se non le bande afflosciate e il telo avvolgente deposto ripiegato in un angolo.

Constatazione scientifica

In tempi recenti, tramite la tecnologia avanzata, i luminari della scienza moderna hanno constatato quanto segue:   

La Sacra Sindone appare sui fotogrammi in positivo, invece che negativo.

La Sacra Sindone mostra una immagine realmente tridimensionale.

La Sacra Sindone  mostra degli aloni luminescenti prodotti da una sconosciuta energia radiante.

La Sacra Sindone è rimasta impressionata solo superficialmente e non in profondità.

La Sacra Sindone è esente da apporti pittorici di qualunque tipo.

La Sacra Sindone non ha subito modificazioni chimiche, dopo l’incendio avvenuto nel sedicesimo secolo.

Dio, creatore dell’Universo, per risuscitare Gesù Cristo, dovette trasformare la natura del suo cadavere, facendogliene assumere un’altra completamente diversa, sostenuta o meglio vivificata da una forma di energia sconosciuta. Il lino mostra quindi tale evento soprannaturale con quattro diversi fenomeni di natura radiante, ma non radioattiva, che lasciano molto a pensare sul contenuto del loro messaggio comprensibile solo da una civiltà tecnologicamente avanzata e con determinate conoscenze, quali:   

L’effigie impressa in negativo;

L’immagine tridimensionale;

Gli aloni luminescenti;

L’impronta del corpo rilevabile solo superficialmente.

Deduzione conforme alla presente teoria

Detto questo si può desumere che la Sindone fu la conseguenza tra due fenomeni convergenti, non simultanei e di natura diversa, con direzioni di propagazione opposte.

Il primo fenomeno, di natura chimica, fu causato dal travaso degli umori uscenti da un cadavere verso il lenzuolo avvolgente.

Il secondo, di natura radiante, si manifestò tre giorni dopo la morte di Cristo mediante una misteriosa energia esterna, che impressionando gli umori assorbiti dal lenzuolo, si è propagata verso il corpo del cadavere, per ricompattare così le sostanze materiali costituenti le cellule, al fine di riceverne la vita.
Risulta così pienamente motivata l’immagine tridimensionale impressa in negativo sul lino.

La scienza ufficiale crede fermamente che l’energia presente nella materia infinitesimale provenga direttamente dalla sua struttura interna, mentre la presente teoria afferma esattamente il contrario, perché l’atomo non è semovente ma sostenuto e governato da un'energia tridimensionale esterna, proveniente dalle estremità dell’universo chiuso.   
 

ANCHE LE CONFESSIONI DI S. AGOSTINO GIUSTIFICANO QUESTA TEORIA

... quel cielo del cielo (peri-cosmo) era per Te, Signore; ma la terra che Tu hai dato ai figlioli degli uomini, visibile, tangibile, non era quella che noi ora vediamo e tocchiamo. Essa era invisibile, informe (non ancora trasformata in particelle elementari risonanti rivelatrici della materia, un abisso (spazio ripieno di fluido primordiale) su cui non era la luce (Rivelazione Eterea della materia universale); e le tenebre (energia uniformante) si stendevano "sopra l’abisso", cioè più che "nell’abisso" (quindi attorno all’Universo chiuso e indeterminato, cioè il meta-cosmo).

 

Ma prima dei giorni (tempo) Tu avevi creato il cielo, il cielo di codesto cielo (peri-cosmo): perché "in principio hai creato il cielo e la terra". La terra invece da Te creata era caos informe, essendo invisibile (cioè particelle elementari risonanti rivelatrici della materia), incomposta (particelle scollegate tra loro), e le tenebre (energia uniformante) erano sopra l’abisso (meta-cosmo)

 

Da questa terra invisibile e incomposta (materia amorfa non ancora trasformata in particelle elementari risonanti rivelatrici della materia), da questo non forma, da questo quasi niente dovevi poi trarre tutto l’insieme (inter-cosmo) di cui risulta e non risulta il mondo mutevole (dualismo: ordine / uniformità), in cui proprio la mutabilità rende possibile la percezione e la misura del tempo (questo è il tempo vero, cioè quello ciclico, non quello relativistico di Einstein). Perché il tempo è fatto dalle mutazioni a cui vanno soggette le cose quando variano e si trasformano le forme, e loro materia è la suddetta terra invisibile (gli atomi che si trasformano sono composti da particelle elementari risonanti rivelatrici della materia).

Ma anche quel caos, la terra invisibile e inordinata, non è computata fra i giorni (il tempo non esiste ancora perché la materia non è ancora sottoposta all’ordine ciclico).
Infatti se non vi ha forma né ordine, nulla arriva,  nulla passa: e, mancando questo, evidentemente non si hanno giorni, né variazioni di durata di tempo (nel sistema Universo perennemente mutevole, il tempo segue e non precede l’ordine dinamico della materia, mancando il quale esso non ha ragione d’essere, quindi il tempo è ciclico e dipendente).

Però, siccome tutto quanto fu creato non dalla stessa sostanza divina, ma dal nulla, e non è "l’Essere" che è Dio, ma ha in sé una mutabilità comune (dualismo: aggregazione / uniformità) si volle indicare la materia comune (fluidi cosmici, e particelle elementari amorfe in essi immerse per poi essere trasformate in particelle elementari risonanti rivelatrici della materia) di tutte le cose visibili e invisibili, ancora informe, ma recettibile di forma (tramite l’energia dimensionante di Dio) donde sarebbero usciti il cielo e la terra  - cioè la creazione dotata di forma visibile -  con quella espressione: terra invisibile e caotica, tenebre sopra l’abisso; e con questa distinzione: per "terra invisibile e caotica" si intende la materia corporale (particelle elementari amorfe) prima di essere determinata dalla forma (cioè prima che tali particelle elementari amorfe fossero trasformate in particelle elementari risonanti rivelatrici della materia), e per "tenebre sopra l’abisso" la materia spirituale (fluido primordiale) qual era prima di essere raffrenata nel suo fluttuare indeterminato (a causa dell'energia uniformante) e di essere illuminata dalla sapienza
(tramite la modulazione eterea della materia universale)

6/8

ENIGMATICI QUESITI SULLE ORIGINI DELLA MATERIA

Per meglio comprendere la presente teoria ascientifica, è essenziale riflettere profondamente sui seguenti enigmatici quesiti introduttivi:

1. L'intero Universo è chiuso o aperto?

2. Quale misteriosa entità muove ordinatamente l’Universo:
a) E' sempre esistito?
b) La potenza intelligente attiva di Dio?
c) L’auto-evoluzione casuale definalizzata?

3. Se Universo ha avuto un inizio, allora in quale di questi due modi è stato originato:
a) Dal caos?
b) Senza il caos?

4. La dinamica dell'Universo è ciclica o a termine?
La dinamica lineare e rotante dell'Universo materiale è preordinata, quindi orientata in un senso, oppure casuale?
Tale dinamica a spirale è sempre espandente o anche contraente quando è scissa; è sempre regolare o può assumere forma ovalizzata, dipendentemente dalla sua velocità di traslazione?
La spirale seminatrice della vita gira nello stesso senso della materia, oppure gira in senso inverso; mentre trasla mantiene una forma regolare oppure si ovalizza?

5. Come mai si afferma che i sistemi astrali dell'Universo apparentemente si espandono, mentre non si considera che l'Universo possa essere ciclico e con un centro, dal quale possono nascere le masse astrali che in fase di accrescimento si espandono, per poi disgregarsi completamente ritornando quindi verso lo stesso centro, onde ripetere il ciclo?

6. Tutti i corpi celesti, tra cui il nostro pianeta Terra e la materia infinitesimale, sono soggetti alle stesse leggi dinamiche della fisica, della chimica e della biologia, conforme a un unico fine, o quelle leggi dipendono in tutto o in parte dal caso?

7. Esiste un punto d'ordine piramidale agente sull’unità di materia strutturata su più livelli? Se l'ordine efficiente nasce sempre da un unico punto, per quale motivo questo punto manca nell’attuale concezione scientifica dell’atomo e nell'Universo? 

8. La massa dei corpi è costituita da una determinata quantità di materia concentrata nello spazio vuoto e sottoposta alla forza di gravità, oppure questa concezione scientifica è totalmente sbagliata perché tale massa è un fenomeno ondulatorio strutturato su più livelli, e non un aggregato di materia solida?

9. Le molecole sono distinte unità di materia dotate singolarmente di movimento pulsante indipendente, concatenate tra elementi identici o tra elementi diversi tra loro, oppure una singola rete tridimensionale di atomi rigidamente concatenati in combinazione tra loro, in modo da costituire l'unità di materia e del movimento pulsante nello spazio?

10. Quale misteriosa forza vettoriale, chiaramente definibile, contrasta la repulsione tra le cariche positive del nucleo dell'atomo?
Quale misteriosa forza vettoriale, chiaramente definibile, agisce sugli elettroni dell'atomo spostandoli su distinti livelli energetici scalari, dipendentemente dal loro accumulo di energia?

11. Si è davvero certi che la forza d'inerzia sia di origine interna al corpo, e non una causa o contro-causa agente dal suo esterno?
In questo secondo caso tale forza d'inerzia dipende dalla sua superficie o dal suo volume complessivo o dalla sua massa materiale?

12. Si è davvero certi che le grossolane leggi di Newton, applicate alla materia infinitesimale, siano ancora valide per la Fisica e l'Astrofisica moderne, oppure sono utilizzabili esclusivamente per i calcoli ingegneristici?

13. L'energia nucleare è una forma di energia racchiusa nella materia o proveniente dal suo esterno?
Tale energia è implodente verso l'interno dell'atomo, o una forma di energia esplodente verso il suo esterno?
La materia creata da Dio per rimanere eterna, posto prima in essere, poi in atto e infine in divenire, può davvero essere trasformata irreversibilmente in energia finale, conforme alla relatività di Einstein?

14. La velocità della luce è realmente un valore assoluto, divinizzato dal tempo e dalla stupidità umana, oppure un valore medio di trasmissione ondulatoria superabile anche ampiamente?

15. Conforme alla termodinamica, il prodotto terminale dell'energia è una trasformazione finale in calore entropico non riutilizzabile, oppure, conforme a questa teoria è una trasformazione da energia asimmetrica localizzata in energia simmetrica uniformemente distribuita nell'Universo chiuso, per poi essere nuovamente riciclata, impossibile da quantificare con misure parametriche?

16. A cosa servono i collisori nucleari se la materia infinitesimale elementare è costituita da particelle scalari indistruttibili, modulate dalla potenza attiva di Dio, riaggregabili ordinatamente tra loro su diversi livelli?

17. Come mai i ricercatori della materia infinitesimale credono ancora alla meccanica quantistica, dove Dio avrebbe preordinato l'Universo con i Dadi, e alle fesserie di Einstein, dove il relativo diventa assoluto e il tempo diventa un parametro fisico?

18. È più facile capire il funzionamento di un complicato e misterioso dispositivo meccanico sbattuto violentemente contro il muro, mediante analisi dei suoi singoli componenti sconosciuti, o capire la misteriosa struttura infinitesimale dell’atomo, facendo scontrare tra loro, mediante i super collisori, determinati suoi ipotetici componenti a velocità prossima a quella della luce?

ENIGMATIC QUESTIONS ABOUT ORIGINS OF THE MATTER

To better understand this theory unscientific, it is essential to reflect deeply on the following enigmatic introductory questions:

1. The entire Universe is closed or open?

2. What mysterious entity moves neatly the Universe:
a) It is always existed?
b) The active intelligent Power of God?
c) The random self-evolution borned without an purpose from the dynamic chaos?

3. If Universe had a beginning then in which of these two ways was originated neatly the closed Universe and the infinitesimal matter:
a) From the chaos?
b) Without the chaos?

4. The dynamics of Universe is cyclic or at term?
The linear and rotary dynamic of material Universe is preordained, then oriented in one direction, or random?
This dynamic spiral is always expanding or contracting when it is demerged; It is always regular or or may assume oval shape, depending on its speed of translation?
The spiral, seeder of life, turns in the same direction of matter, or turn in reverse; while it moves keeps a regular form or it ovalizza as the matter?

5. Why did you say that astral systems of Universe apparently expand, without considered that the universe may be cyclical and with a center, from which the astral masses can arise, that expand in growth phase, then disintegrate returning to the same center, in order to repeat the cycle?

6. The heavenly bodies, including our planet Earth and the infinitesimal matter, are subject to the same dynamic laws of physics, and of chemistry, and of biology, conforming to a unique purpose, or those laws depend in whole or in part by the Case?

7. Exist a order point on matter's unit, and an order point on all order points neatly structured on several levels?
If the efficient order borns always by a only point, for what reason this point lacks in the current atom and in the Universe?

8. The mass of of the bodies is constituted by a certain amount of matter, concentrated in the empty space and subjected to the force of gravity, or this scientific conception is totally wrong, because this mass is a wave phenomenon structured on multiple levels, and not an aggregate of matter solid?

9. The molecules are distinct units of matter with them indipendent motion pulsating, concatenated between identical elements or between different elements, or a single three-dimensional network of atoms rigidly concatenated in combination between them, so to constit
ute one unit of matter and a single unit pulsating motion into space?

10. What mysterious vectorial force, clearly definable, counteracts the repulsion between the positive charges of atom's nucleus?
What mysterious vectorial force, clearly definable, acts on the atom's electrons moving them toward different centralized orbits, depending on their energy storage?

11. It is indeed certain that the force of inertia is of internal origin, and not a cause or against-the agent by its exterior?
In this second case this inertial force depends on its surface or from its total volume or by its material mass?

12. Are we really sure that the coarser Newton's laws, applied to infinitesimal matter, are still valid for Physics and Astrophysics modern, or can be used exclusively for engineering calculations?

13. Nuclear power is a form of energy enclosed into matter or coming from the outside?
This energy is imploding inward the atom, or exploding toward its exterior?
The matter created by God to be eternal, first placed in being, therefore in act, and finally in the making, can really be irreversibly transformed into final energy, confirmations to Einstein's relativity?

14.
The speed of light is reallyan an absolute value, deified by time and human stupidity, or it is an average value of undulatory transmission surmountable?

15. Compliant with thermodynamics, the energy terminal product is a final entropic transformation into heat not reusable, or, according to this theory, it is a transformation from localized asymmetric energy in symmetric energy uniformly distributed in the closed universe, for to be recycled, of course, impossible to quantify with parametric measures?

16. What are the nuclear colliders if the infinitesimal elementary matter is made up of scalar indestructible particles , modulated by the active power of God, aggregable neatly with each other on different levels?

17. Why the scientists still believe in the mechanical quantistica, misplaced servant of the researchers of the modern physics, where God would have preordained the Universe with the dices, and nonsense of Einstein, where the relative becomes absolute and the time becomes a physical parameter?


18. It is easier to understand the workings of a complex mechanical device banged violently against the wall, through analysis of its individual  unknown fragments, or understand the complex structure of the infinitesimal atom by clash between determined its components, through analysis of its hypothetical sketches of matter, using super colliders at the speed nearly of light?

7/8

METAFISICA TRASCENDENTALE SULLA MODULAZIONE ETEREA DELLA MATERIA UNIVERSALE     

 

Questo originale compendio di metafisica trascendentale, impostato sul creazionismo divino finalizzato all’uomo, contrapposto all’evoluzionismo casuale nel divenire mutante anche verso l’involuzione entropica, è complesso e strutturato secondo una visione globale dell’Universo materiale. Per essere compreso, anche parzialmente, si richiede un adeguato metodo di studio e una profonda revisione critica dei propri principi, accompagnati da perseveranza fideistica protratta nel tempo.


Non è possibile risalire per sintesi verso la conoscenza globale dell’ordine universale, poiché mentre l'entità dell'acquisizione della sua complessità sale, il grado della sua certezza scende, per cui la potenza della ragione strumentale nulla può se non mediante la luce spirituale irradiata da Dio.     

Se dunque l’uomo subordina la scienza al determinismo casuale dell’assurda auto-evoluzione in atto, abbandonando così la visione creativa finalizzata dell’universo, come potrà con la propria tecnologia, avanzata e quasi onnipotente rispetto al passato ma arretrata e ridicola rispetto il futuro, raggiungere quella verità che dovrebbe essere rivelata ai piccoli? 

1/17. CONSIDERAZIONI METAFISICHE INERENTI L’ESSERE, IL NON ESSERE, E IL DIVENIRE

A fondamento della presente teoria sulle origini della materia universale sta quel principio primo, logico - trascendentale, che compare ancor prima di Parmenide e che esprime l’esigenza originaria dell’essere: è il principio di non contraddizione, o della norma, o della ragione, o del logos, secondo cui l’essere è e non può non essere, ossia, l’essere per sé è e permane in quanto tale.    

La fondazione logica si consuma tecnicamente con l’esclusione del «non essere», in forza dell’evidenza dell’»essere».
Essendo il primo principio, esso si sottrae all’obbligo della prova (dovrebbe infatti ricorrere a se stesso per dimostrarsi), ma nessuno - come quello di non contraddizione - gode del requisito dell’evidenza. 

Se ne può tuttavia esibire una difesa, come fece Aristotele nella sua Metafisica e Tommaso nella Summa teologica, che consiste nel rilevare all’ipotetico obiettore, che negando il principio di non contraddizione, si pone in una situazione che non consente nessuna scappatoia: egli ne fa uso, vedendosi suo malgrado costretto a riconoscerlo, oppure si riduce a non dire nulla.    


L’essere, dunque, per sua natura, respinge il non essere, suo contraddittorio. Esclude tutto il non essere, ogni non essere.
E poiché il divenire verifica o implica il non essere dell’essere, ossia il cessare di esistere, l’annullamento, la riduzione all’inesistenza, di qualcosa, per ciò stesso l’essere respinge il divenire. Così pure respinge l’esistenza parziale, espressa dalla molteplicità.    

Ma l’evidenza attesta pure il fatto, la realtà del divenire, per immediatezza fenomenologica.
Ora la metafisica nasce proprio nella purezza dello sguardo teoretico rivolto alle cose, con e nello stupore per la loro esistenza.
 

La mente umana viene, per così dire folgorata dalla luce metafisica.
Ciò succede al sorgere dello stesso sapere filosofico, quando essa riconosce la presenza o rilevanza del nulla, che affligge tutta l’esperienza, non può essere originaria.
 

2/17. CONSIDERAZIONI METAFISICHE INERENTI L’ESSERE, IL NON ESSERE, E IL DIVENIRE

Ammettere infatti l’origine di una esperienza strutturata nel finito e nel divenire, ossia nel nulla, sarebbe contraddittorio.
Ipotizzare l’origine del divenire equivale a ipotizzare l’assurdo : l’originaria identità dell’essere e del nulla.
È perciò ipotesi insostenibile. Ora le due opposte verità immediate, che si falsificano reciprocamente, il principio del logos e l’empirica evidenza del divenire, devono essere tenute ferme entrambe.
Storicamente, come è da tutti risaputo, Parmenide fa una scelta : esiste solamente l’essere, il divenire (il mondo) non esiste.


Eraclito, invece, privilegia il dettato dell’esperienza : esiste solo il divenire (il mondo è l’assoluto). Ovvio però che l’opposizione originaria non può essere tolta tramite l’eliminazione di una delle due verità. Perché, essendo evidenti, originarie, una sul piano logico e l’altra su quello fenomenologico, comporterebbe l’auto-eliminazione del pensiero. Il problema dunque è essenzialmente questo : come salvare il divenire della realtà empirica e insieme il principio logico della permanenza dell’essere ?
Occorre quindi una mediazione che tolga l’opposizione e sia capace di inverare entrambi i principi.    

L’autore della presente teoria riconosce e propone la tesi della Creazione universale, come idonea a dirimere la contraddittorietà del divenire rispetto l’essere. Il principio della creazione, sconosciuto all’antico pensiero greco, è la suprema ipotesi della metafisica e va oltre tutti gli altri ambigui tentativi di risolvere il problema. Infatti l’essere viene inteso come perenne e preordinato, per essere stato creato nei suoi due aspetti:
uno elementare e immutabile, quale atto primo della creazione; l’altro multi-valente e sottoposto al divenire ciclico finalizzato all’uomo.
In tal modo è superato il dualismo dell’essere e del divenire, perché il mondo non risulta autonomo e casuale rispetto Dio, ma ne dipende ontologicamente.

 

È superato il panteismo in quanto il mondo, essendo liberamente creato, è distinto dal Creatore stesso.
Ora se la Potenza creativa sovrasta e governa l’universo intero, l’essenza dell’essere al suo divenire diventano entità secondarie, subordinate quindi ad una libera Volontà creativa, quindi dominante.
 

I principi esposti in seguito possono considerarsi semplici corollari del principio di non contraddizione, in particolare il principio del "ex nihilo nihil" (dal nulla deriva il nulla).    

3/17. LA MATERIA UNIVERSALE È FINITA, PERFETTA NEL SUO ORDINE DINAMICO, CICLICA NEL TEMPO, FINALIZZATA ALL’UOMO
 
Il primo atto costitutivo della materia è la «creazione finalizzata delle entità elementari statiche poste in essere», secondo perfezione, immutabilità ed eternità.


Il secondo atto costitutivo della materia è l’ «attivazione delle singole entità elementari esistenti», onde essere idonee al divenire multivalente ciclico.

Il terzo atto costitutivo della materia è il «divenire multivalente dell'esistenza ciclica delle singole entità elementari», poste precedentemente in essere, entro limiti predefiniti insuperabili, sia in fase di aggregazione ordinata, che in fase di disgregazione disperdente e uniformante.
 

Lo spazio che contiene la materia universale è chiuso e delimitato rispetto Dio, aperto e illimitato secondo la corrente concezione scientifica.     
    
L’energia che muove la materia universale è indegradabile o perennemente rigenerabile da Dio, ma in degradazione entropica, secondo la corrente concezione scientifica.   
    
Lo scorrere del tempo è eterno rispetto a Dio, ma a termine, secondo la corrente concezione scientifica.

 

I limiti minimi e massimi dell’universo costituiscono una realtà voluta da Dio, ma eternamente irraggiungibili dall’uomo.

I riferimenti assoluti dell’Universo sono: centro universale, orientamento rotazionale, tempo periodico ciclico, evoluzione ciclica edificante, involuzione ciclica uniformante.     

4/17. LA MATERIA UNIVERSALE SOTTOPOSTA A 4 CAUSE DINAMICHE TENDE A SETTE STATI FISICI


Tutta la materia universale, perennemente distinta dall’energia che la muove, tende a 7 stati fisici quali:
1. Quiete assoluta
2. Sfericità perfetta
3. Stazionarietà universale
4. Uniformità distributiva
5. Scindibilità uniformante
6. Energia costante
7. Ciclicità perenne

Questi sette stati della materia si identificano entro i suoi invalicabili ed estremi limiti dal minimo al massimo, per mezzo di quattro cause tra loro correlate:
1. Causa soggettiva che la pone in essere
2. Causa oggettiva che la pone in relazione con gli elementi dell’universo
3. Causa globale che pone l’universo in relazione agli eventi periodici
4. Causa trascendentale che finalizza l’universo all’uomo   

5/17. QUESTA TEORIA INNOVATIVA, SI REGGE SULLA CORRELAZIONE GLOBALE DELLE SEGUENTI PROPOSIZIONI LOGICHE    

1) Il caso, non può mai generare un ordine duraturo e ciclico

2) Ogni sistema dinamico ordinato non sussistente è imperfetto, quindi tendente alla sua completa uniformità

3) La materia è regolata da un unico sistema universale, poiché l’ordine nasce da un punto solo

4) La relazione (fine - principio - causa – controcausa - effetto) è sempre inscindibile

5) Gli stessi effetti dinamici sono sempre posti in atto dalle stesse potenze, risultanti da interazione di due cause tra loro antagoniste

6) Fuori dalla prima causa e dall’ultimo effetto, posti in atto sulla materia universale, la scienza si ferma, mentre inizia la trascendenza
7) L’Universo percepibile è assolutamente chiuso
8) Tutte le entità materiali sono atte ad operare tramite due entità fluidiche distinte, portanti e correlate, e una energia multi-ondulatoria
9) L’Universo materiale è retto da sistemi correlati e gerarchici
10) La globalizzazione dell’ordine dinamico presente nell’Universo materiale non ammette il vuoto assoluto
11)  L’equilibrio dinamico dell’universo implica una costante e uniforme distribuzione media della materia in esso contenuta 
12) L’Universo determinato è una parte nota dell’Universo indeterminato, ma ordinato per essere stato predefinito

6/17. IL CASO NON PUÒ MAI GENERARE UN ORDINE DURATURO E CICLICO


Un ordine definibile non può nascere dal caso, ma da cause dinamiche correlate, operanti nella diversità dei suoi elementi. Pertanto il "caso ordinatore" della materia non ha ragione d’essere, altrimenti potrebbe essere dotato di libera capacità creativa, quindi sarebbe quel Creatore che ha prodotto questo maestoso Universo nel quale noi viviamo.    

Poiché l’ordine nasce e si sviluppa da altro ordine ad esso derivato, quindi da una causa definibile, è assurdo considerare il caso come entità primitiva generatrice di un ordine intelligibile: perciò il sistema cosmico, perennemente definibile nel suo ordine, non può annettersi alcuna potenzialità ordinatrice, anche se episodica.
 

Quindi il caso, inteso come un evento imprevedibile che si ripete nello stesso sistema complesso, non può mai generare un ordine dinamico intelligibile, ma solo disordine indefinibile. In realtà esso è pur sempre prevedibile, essendo prodotto da una o più cause concatenate aventi un inizio ed una fine, gerarchicamente correlate e definibili, dipendenti l’una dall’altra, anche se l’uomo, con la sua limitata conoscenza dei fenomeni istantanei e incapacità risolutiva, li concepisce come "caso" per giustificare ciò che in ultima analisi non capisce. 

Se poi la causa,  intesa come energia ordinante, agisce in un  mezzo costituito da elementi uguali tra loro, allora essa non produce un ordine, bensì un nulla relativo o disordine uniformemente distribuito, in quanto manca la diversità interattiva tra tali elementi, quindi anche il relativo ordine derivato.    

Il CASO è dunque una causa ignota di un effetto noto, o anche l’esito arcano di una insondabile necessità, o ancora una entità astratta che dal Caos instabile e uniforme trae un ordine equilibrato e multi-forme, oppure una causa totalmente nota al Creatore, ma sconosciuta all’uomo?    

7/17. LA MATERIA È REGOLATA DA UN UNICO SISTEMA UNIVERSALE, POICHÉ L’ORDINE NASCE DA UN PUNTO SOLO E SI DIVERGE VERSO IL SUO TUTTO    

 

L'unità, intesa come espressione dell’essere, sia quando riceve passivamente e contemporaneamente uno o più sistemi d’ordine onde esserne parte, o quando li trasmette attivamente onde ordinare le parti, può essere anche intesa come un elemento di un insieme costituente il suo tutto, atto a soddisfarne un fine. Tale fine esige conseguentemente che l’ordine naturale della materia nasca da un punto solo, quindi da una sola ragione ordinante quel tutto, che da un mezzo precostituito deve essere stato generato, per essere considerato come un tutto ordinato in ciò che prima dell’ordine era solo predefinito.

La materia spaziale densa, che deriva dal suo Creatore, così come lo spazio materiale fluido, l’energia ordinatrice e lo scorrere ciclico del tempo, è unica nella sua essenza universale ; multi-dimensionata nello spazio cosmico ; ovunque e variabile nella sua posizione spaziale ; definita nel suo "trialismo dinamico" ordine, caos, riconversione; perenne ed immutabile nella ciclicità della sua causa finale. Risulta evidente che nel dare la nozione di materia, non si deve prescindere dalla materia stessa, quindi dalla sua intima essenza.    

La scienza puramente razionale, anche se sconfina nella ragione metafisica, non porterà mai alla sua conoscenza finita né al fine ultimo per cui esiste, mentre lo potrà un altro sapere ben più importante, che inizia dove termina la ragione, cioè la Rivelazione divina, intesa come scienza in grado di motivare l’essere, in quanto essere e in quanto entità distinta tra gli esseri, diventando così il primo e più importante principio inerente la conoscenza dell’Universo materiale. 

Il pensare poi che la materia agisca solo in funzione della propria essenza ha come conseguenza quella di turbare l’ordine della creazione (reazioni nucleari), rendendo così l’uomo padrone assoluto del proprio divenire. Se il tutto naturale è preordinato all’uomo,  mentre l’uomo pur essendo subordinato ad esso, vuole intervenire su quel tutto per migliorarlo onde trarne un vantaggio, allora il  suo massimo potere sarà solo distruttivo, senza nulla aggiungere, togliere o perfezionare.
Ma se invece si riconosce che l’agire procede dall’essere e l’essere, se non è assoluto è relativo, quindi subordinato alla intelligenza che governa il tutto, ci si rende conto che le azioni sono vincolate a una sola legge etica universale, che vieta per il bene dello stesso essere di agire al disopra delle proprie conoscenze limitate, quindi di se stesso.    

Pertanto qualunque legge matematica, applicata in ogni tempo ai fenomeni della natura, non potrà mai definirsi esatta, ma solo attendibile o quantomeno accettabile al presente, poiché chi non conosce il Tutto, non può neanche esser certo di capire una sua più piccola parte, a meno che non sia Dio stesso.  

8/17. OGNI SISTEMA DINAMICO ORDINATO NON SUSSISTENTE È IMPERFETTO, QUINDI TENDENTE ALLA SUA COMPLETA UNIFORMITÀ   

 

Se le attuali concezioni scientifico - materialiste, basate solo sull’evidenza dei fenomeni sensibili, non possono ammettere l’esistenza di una realtà dinamica eternamente ordinata, allora anche tale realtà trascendente non può accettare i limiti della sola evidenza. Ecco allora il dilemma: è meglio credere in una realtà superiore per capire, oppure capire la sola realtà percepibile per credere?    
Si ipotizzi un sistema materiale dinamico formato da un "dentro"  definibile nel suo ordine  ed un "fuori" indeterminato. Se il "dentro" è dinamico nel tempo continuando a possedere lo stesso ordine  con lo stesso livello di energia, allora per forza maggiore l'esterno deve fornirgli qualche  forma di forza motrice, perché se così non fosse l'interno godrebbe del moto perpetuo, discordante agli effetti della fisica.    

In ogni caso il trasferimento energetico deve essersi verificato almeno la prima volta, poiché nessuna entità materiale è causa di se stessa, non essendo un tutto perfetto e sussistente. Inoltre è impossibile trasferire un moto perpetuo dall’esterno perfetto o imperfetto che sia verso l'interno, perché mentre nel primo caso l’esterno non sussistente perderebbe quella parte del suo tutto che lo rende perfetto,  nel secondo caso risulta impossibile all'imperfezione generare la perfezione del moto perpetuo, così come il disordine non può generare sicuramente l'ordine.

La perfezione per essere tale,  deve essere definibile, quindi appartenere ad un ordine. Ma l'ordine che parte da una sola ragione verso il tutto, per poi ritornare alla sua primitiva origine che lo controlla e lo mantiene in essere,  presuppone l'esistenza del tutto stesso, cioè del suo universo chiuso,  mancando il quale non può esistere né ordine né perfezione.    
Se un sistema non è perfetto allora è imperfetto, quindi limitato nel tempo e destinato a trasformarsi in disordine, verso l’entropia globale o uniformità distributiva, che è un caos  non finalizzabile.    

Però l’entropia dell’Universo è nulla, poiché il contenuto energetico globale della materia è sempre costante, qualunque sia la forma, il grado e l’entità di una ulteriore energia ad essa aggiunta:  ciò è possibile anche perché l’energia cosmo-modulante agisce sulla materia elementare con azione perfettamente e perennemente simmetrica, per cui se si aggiunge energia in un senso, nell’altro opposto al primo, la si toglie.    
 

9/17. LA RELAZIONE: FINE - PRINCIPIO - CAUSA - CONTROCAUSA – EFFETTO: È SEMPRE INSCINDIBILE IN SE STESSA


Se un fine non  precede un progetto, e un progetto non è un insieme di parti preordinate gerarchicamente a costituire un tutto, allora questo tutto non può che essere una molteplicità  di parti riunite a formare una quantità priva di ordine.
Quindi qualunque sistema ordinato, Universo compreso, non può che essere  un insieme di parti, riunite in una unità atta a servire un fine.

Ma il fine trascende in un’altra dimensione, per ricongiungersi a colui che l’ha posta in essere. 
Pensare diversamente significa presumere di capire un ordine sensibile posto dinamicamente in atto da una potenza casuale, governata da entità irrazionali, quali il CASO, il CAOS e il DIVENIRE incerto della materia universale, che intrecciandosi l’una sull’altra, senza priorità, precedenza e funzionalità, potenziano la credulità infantile di chi premette la scienza umana alla sapienza divina.    

L’esigenza della finalità riguarda ogni entità materiale manifestante un effetto dipendente costantemente dalla propria causa ordinatrice: ogni agente agisce quindi in vista di un fine, che nulla ha di meccanicismo a termine o uniformemente ripetitivo. 
Conseguentemente nell’Universo materiale la volontà divina non agisce arbitrariamente, ma in modo ordinato secondo un fine ultimo estraneo e superiore alla materia stessa, costituita da entità predefinite, per essere sottoposte a cause dinamiche ordinate e superiori alla materia stessa.

Se tali entità sono indivisibili, sono anche immutabili e perfette, per essere atti primi sui quali si regge un progetto universale compiuto da determinati atti statici passati e azioni dinamiche presenti.

Allora l’ordine ciclico, che nasce e si espande da un punto assoluto verso il tutto, non può che tornare a se stesso, traslando perennemente prima da sistemi inferiori a sistemi superiori, poi da sistemi superiori a sistemi inferiori : così si regge l’imperfezione relativa del divenire ciclico, racchiusa nella perfezione assoluta del suo tutto.    

10/17. GLI STESSI EFFETTI DINAMICI SONO SEMPRE POSTI IN ATTO DALLE STESSE POTENZE, RISULTANTI DA INTERAZIONE DI DUE CAUSE TRA LORO ANTAGONISTE

Ogni causa produce sempre un effetto ad essa dipendente, destinato ad estinguersi al cessare della sua potenza attiva, per trasformarsi successivamente in caos, quindi uniformità prima espandente, poi uniformemente distribuita.

Tale affermazione è evidente nell’ordine della regolarità osservabile nei processi naturali, dove vediamo che i medesimi effetti derivano in modo certo dalle stesse cause, e che le cause sono ordinate alla realizzazione del proprio fine, perché se così non fosse, gli effetti sarebbero il prodotto del caso, che nulla distingue perché nulla conosce.

In tal modo, ogni causa agente produce un effetto determinato che è il suo: l’ordine universale della materia presuppone conseguentemente l’esistenza attiva di una perfetta intelligenza ordinatrice della materia.    

Infatti il fine non agisce se non è inteso e non può essere inteso se non esiste in una intelligenza; dunque esiste una intelligenza ed una perfezione suprema, intese come principi della finalità intrinseca al dinamismo dello stesso Universo.    

In un sistema eternamente dinamico, la causa movente dell’ultima causa prodotta da un effetto è un fine, mentre la causa della prima causa è ancora una causa che non può essere causa di sé stessa, essendo preordinata e ordinante al tempo stesso: quindi entrambe sono estranee e superiori alla materia stessa.

Di conseguenza nell’Universo chiuso, qualunque sistema d’ordine dipende sempre da un altro sistema d’ordine ad esso superiore, mentre ogni causa nasce da una successione di altre cause dipendenti l’una dall’altra tramite effetti intermedi, fino alla sintesi finale del tutto, dove l’uomo deve tacere per lasciare parlare il suo Creatore. 

Se dunque non si conosce l’estrema sintesi dell’ordine universale, come è possibile concepire il primo istante della formazione dell’Universo, basandosi solo sulla evidenza dei fenomeni?    
 

Non è neanche possibile risalire, per sintesi, dalla complessità della realtà finale dell’essere evoluto, alla sua semplicità iniziale dell’origine, poiché non si conosce la successione gerarchica delle cause e dei relativi effetti che l’hanno reso tale, mentre lo si concepisce nel divenire indefinito. 

Perciò ogni effetto scalare preposto all’essere si appiattisce in un unico livello fenomenico, mentre le loro cause diventano una sola, che è quella che precede immediatamente l’essere. 


11/17. TUTTE LE ENTITÀ MATERIALI SONO ATTE AD OPERARE TRAMITE ENTITÀ FLUIDICHE DISTINTE, PORTANTI E CORRELATE, E UNA FORMA DI ENERGIA ONDULATORIA  MULTIVALENTE

Poiché l’essenza prima della materia, posta in essere nella sua perfezione, in una forma simmetrica rispetto il suo centro, delimitata e dimensionata entro lo spazio universale per realizzare il progetto creativo universale, può intendersi come pura capacità di subire ma anche ritrasmettere potenza ordinante, tutte le entità materiali sono atte ad operare, manifestando così,  per mezzo della loro azione, la loro potenza posta in atto per soddisfare il loro fine. Ma per poter operare occorrono cause motrici preesistenti ai loro effetti, mentre le cause formali coesistono con essi.

Tali cause per poter agire in potenza sulla materia onde porla in atto nella sua specificità, abbisognano di mezzi diversi, che partendo dalla prima causa dinamica arrivino fino all’ultimo effetto materiale. Il primo di questi mezzi, il cosmo-plasma primordiale, quale entità primaria trasmettitrice dell’ordine conformante al secondo fluido cosmo-modulatore della materia elementare, non può che essere indefinito nella sua uniformità, perenne ed immutabile nella sua sostanza e nella sua estensione; il secondo mezzo (etere cosmico-multi-fluidi), multi-valente nella particolarità dei suoi elementi fluidici costitutivi, diffuso uniformemente nello spazio cosmico per non variare l’ordine in trasferimento, sostiene e racchiude dinamicamente la varietà delle infinitesime particelle elementari generatrici della materia universale.    

Se l’Universo intero è convenientemente ripieno di questi due cosmo-fluidi, distinti e correlati all’unico fine, di cui uno è di natura indefinibile, mentre l’altro è propriamente fisica, questi hanno anche il primato su tutta la materia percepibile strutturata da indivisibili particelle elementari, che non possono essere dissolvibili né mutabili, per non renderla simile a questi cosmo-fluidi nella loro uniformità portante e ordinante al tempo stesso. L’etere cosmico multi-fluidi, si presenta dunque come un composto di differenti fluidi cosmici in pressione racchiuso nell’inter-cosmo, ognuno dei quali è costituito da particelle infinitesimali appartenenti a un determinato livello dimensionale.
Quest’ultimo è stato creato per sostenere sia l’azione ordinante proveniente dalla creo-sfera modulatrice, che quella contrapposta disgrego - uniformante proveniente dalla scindo-sfera uniformante, sulla molteplicità delle particelle elementari diversificate, in esso immerse.    

Quindi non è di nessun vantaggio l’esistere di sostanze eterne qualora non abbiano in se il principio capace di attuare il movimento. Ecco il motivo per cui a sostanza eterna deve corrispondere energia eterna, tempo perennemente e ciclicamente variabile, spazio in grado di definire e contenere la materia tutta:  da ciò si deduce che è impensabile ammettere l’esistenza dell’Universo aperto, se lo si concepisce come un frutto di una Intelligenza creatrice che finalizzi il tutto ad un essere razionale, che non può né deve ammettere l’esistenza dell’indeterminato, in ciò che trovandosi nel dentro risulta logicamente determinato dall’esterno che lo circoscrive.

12/17. L’UNIVERSO MATERIALE È RETTO DA SISTEMI CORRELATI E GERARCHICI

 

La varietà delle particelle elementari, la loro conformazione particolare, l’unicità sferica diversificata portante e ordinante quel tutto, sono una realtà dell’universo materiale.    
 

Mentre l’essenza e la conformazione dimensionata delle diverse unità generatrici indivisibili della materia concorrono a costituire una loro particolare e distinta entità, il sistema comune portante e ordinatore al tempo stesso, non essendo sussistente, è operativo non in virtù del proprio essere fluidico, ma per qualcosa di indeterminato che gli viene aggiunto dall’esterno.
 

Ciò implica che oltre la materia elementare, oltre lo spazio che la contiene, oltre l’energia che la muove, oltre il tempo misuratore del suo variare ciclico, esiste anche una entità ordinatrice del tutto, ma esterna e indipendente al tutto stesso:    

il Meta-cosmo indeterminato, dipendente  da un’altra entità superiore e indefinita, denominabile Peri-cosmo, o cielo dei cieli, o terzo cielo, citato più volte nella Sacra Bibbia.    
 

Ogni entità materiale indivisibile, passiva quando riceve l’ordine l’universale e attiva quando lo ritrasmette, ha in sé due modi di essere:  uno statico e soggettivo, definito dalla sua essenza materiale (atto primo del Creatore), dalla estensione spaziale simmetrica e dalle sue dimensioni specifiche indifferenti rispetto ad un suo punto centrale (atto secondo del Creatore); l’altro universale (atto terzo del Creatore), con dinamicità perenne e ciclicità temporale, quindi interagente con le parti del suo "tutto" per mezzo di quell’insieme di entità materiali, ora riunite, che prima l’hanno posta soggettivamente e separatamente in essere, secondo le leggi della natura, per la quale chi  inizialmente trasmette la vita deve anche farsi carico del suo mantenimento, almeno iniziale.    

13/17. LA GLOBALIZZAZIONE DELL’ORDINE DINAMICO PRESENTE NELL’UNIVERSO MATERIALE NON AMMETTE NÉ IL VUOTO ASSOLUTO, NÉ LA CASUALITÀ FORMALE    


Si consideri un insieme di materia sfericamente circoscritto: il suo limite periferico di configurazione lo separa dall'esterno costituito da entità materiali diverse rispetto l'interno, perché se così  non fosse allora  il suo interno non potrebbe essere definito  come tale, mancando la discontinuità.
Quindi tale limite separa due sostanze diverse tra loro. Se l'interno contiene una sostanza e l'esterno che lo circoscrive non contiene nulla, dunque vuoto assoluto, diremo allora che l'interno è perfettamente isolato dall’esterno, quindi senza alcuna interazione o collegamento di qualsiasi natura.

Poiché l'ordine naturale della materia racchiuso nell’unità è perfetto, sia nella staticità di ogni sua singola essenza materiale, che nella dinamicità globale per la quale ogni elemento dell'Universo deve interagire con  tutto il sistema, l'isolamento non è ammissibile: conseguentemente lo spazio vuoto o vuoto assoluto non può esistere.    
 

Il perfetto, eternamente definibile nella sua essenza e nel suo stato, dello spazio quale limite della materia conformata e della materia conformata quale estensione dello spazio, immutabile per essere potenzialmente superiore alla imperfezione della sua perenne contro-causa uniformante, posto in essere non dall’incertezza del suo ordinato divenire ciclico, né da una emanazione astratta dell’Uno,  ma da un completo atto creativo nella sua universalità, implica delimitazione, forma, finitezza e indistruttibilità.    

Come l’effetto non può eliminare la causa prima dalla quale dipende e per mezzo della quale è posto in essere, così è anche impossibile creare il vuoto assoluto nello spazio entro il quale è posta la materia per essere disgregata, mediante artifici materiali agenti su quello stesso mezzo fluidico nel quale è immersa e posta in essere nella sua struttura composita.    

Se dunque, come è stato dimostrato con verifiche su ipotesi ritenute idonee  allo scopo, la velocità della luce assume apparentemente una valenza costante e assoluta, comunque sia lo spazio fisico ritenuto privo di etere entro cui transita,  come è possibile rivelare una entità fisica quantificata, dinamica e ordinata (luce), comunque transitata attraverso un spazio contenente un mezzo supposto inesistente per essere privo di "etere", se la materia posta in esso non potrebbe ritenersi composita per mancanza del suo ordine energetico edificante? Perché in quello spazio vuoto l’informazione fisica che regge la struttura della materia non può esistere, mentre l’informazione anch’essa fisica e transitante, che regge la luce può continuare ad essere in quanto tale?    

Poiché qualunque corpo materiale, in quiete o in moto,  in aggregazione conformante o disgregazione uniformante, comunque posizionato nello spazio,  è costantemente sottoposto all’ordine universale presente, per un ordine universale futuro e per un fine trascendente eterno: che cosa può dunque rappresentare il vuoto assoluto se non un non senso privo di ordine, o un senso privo di logica, o un singolo concetto simile al nulla presente nel tutto?


14/17. L’EQUILIBRIO DINAMICO DELL’UNIVERSO IMPLICA UNA COSTANTE E UNIFORME DISTRIBUZIONE MEDIA DELLA MATERIA IN ESSO CONTENUTA


Il sistema cosmico energia - materia,  perennemente definibile nel suo ordine, in un continuo stato dinamico di  trasformazioni, dovrà perdere e riprendere periodicamente determinate  strutture materiali, altrimenti sarebbe immutabile: conseguentemente dovrà variare tra i suoi limiti estremi, dal minimo al massimo in fase aggregante, e viceversa  in fase uniformante.

Se tali limiti  fossero superabili o casuali, allora il sistema cadrebbe prima nel disordine poi nella uniformità entropica, perdendo quindi quella caratteristica fondamentale che gli acconsente di interagire ordinatamente nell'armonia universale e nel tempo indefinito.

Poiché l’ordine aggregante, generato dalla Rivelazione Eterea della materia universale per mezzo di un fluido portante, proviene dall’esterno sotto forma ondulatoria, per conseguenza derivata la stessa materia sarà anche fonte di disordine uniformante espandente verso l’esterno rispetto lo stesso ordine in arrivo.    
 

La materia universale immersa nell’etere cosmico racchiuso nell’inter-cosmo, dipendentemente dal suo stato di aggregazione, rispetto il cosmo-centro universale è sottoposta a tre movimenti tra loro complementari: il primo rotatorio attorno al cosmo-centro;  il secondo traslatorio dal cosmo-centro verso la limito-sfera; il terzo, anch’esso traslatorio, dalla limito-sfera al cosmo-centro.    

La quantità media di materia universale aggregata in uno o più sistemi, che in fase disgregante si espande dal cosmo-centro, o anche si allontana da un punto di riferimento,  è sempre equivalente alla stessa quantità di materia scissa che in senso opposto si concentra ordinatamente verso lo stesso cosmo-centro, o anche si avvicina allo stesso punto di riferimento, per riaggregarsi ordinatamente, periodicamente e diversamente nel tempo ciclico.    
 

15/17. L’UNIVERSO DETERMINATO È UNA PARTE NOTA DELL’UNIVERSO INDETERMINATO, MA ORDINATO PER ESSERE STATO PREDEFINITO 

 

Si immagini uno spazio vuoto chiuso contenente una particella di materia, entrambi determinati  con un rapporto spazio/massa molto grande. Se ora questa particella viene suddivisa in due parti uguali, ognuna di queste si circonderà di un proprio spazio, avente lo stesso rapporto spazio/massa.

 

Anche continuando indefinitamente in questa divisione esatta delle particelle e dei loro spazi, tale rapporto si manterrà sempre costante, poiché ogni metà massa impegna una metà spazio ad essa proporzionale, con avanzo nullo.    

Si valuti ora lo stesso  spazio vuoto chiuso contenente la stessa particella di materia, ma si proceda  questa volta al loro raddoppio ripetuto indefinitamente mantenendo sempre costante il rapporto spazio/massa.    

Dopo queste ipotetiche considerazioni, qualora fosse possibile riunire razionalmente in un solo insieme parte di queste particelle diversificate con i relativi spazi impegnati, si potrebbe ottenere un Universo chiuso strutturato su più livelli in sistemi diversi, l’uno all’interno dell’altro ma anche l’uno indipendente dall’altro.

 

Partendo quindi da una disponibilità spazio - massa illimitata, quindi indeterminata, si è realizzato ipoteticamente un insieme universo, determinato e multi-dimensionale. Da questi concetti si è così indotti a pensare che l’Universo determinato chiuso sia una parte dell’Universo indeterminato, a sua volta  definito per essere stato preordinato.    

16/17. LA PRIMA CAUSA ORDINANTE È CUBICA, MENTRE IL SUO EFFETTO È SFERICO

 

L’universo, chiuso, simmetrico e tridimensionale, coerentemente con i principi metafisici fin qui esposti, si comporta come se fosse immerso in una specie di "rete cosmica" statica ordinatrice della materia sia elementare che aggregata, con maglie multi-dimensionali di forma cubica. 
Infatti, mentre  il cubo è la forma più simmetrica e perfetta che si possa ottenere dalla geometria statica, la sfera è la forma più perfetta ed equilibrata che si possa ottenere dalla geometria dinamica.

Quindi ogni forma reale e percepibile del mondo materiale ha la sua corrispondente forma statica ordinatrice presente nel mondo cosmico; conseguentemente se una particella elementare è associata ad una infinitesima cella cubica, ogni astro è associato ad un cubo enorme.
 

Conseguentemente la materia fluidica e modulare è ordinata secondo due modelli geometrici concepiti in un unico sistema globale: a geometria statica o causa energetica configurata in forma cubica; a geometria dinamica o effetto materiale conformato in forma sferica.
La quantificazione dei fenomeni appartenenti alla geometria dinamica richiede la conoscenza della rete di Hartmann, i fenomeni frattali ma anche lo studio delle serie di Fibonacci e Fourier. 

Nell’Universo, tutti gli aggregati semplici o complessi di  materia, sono sottoposti ad una causa strutturante che tende a disporli attorno al proprio centro, mediante l’azione ordinatrice presente nello stesso mezzo agente nel quale sono immersi. Quindi, per logica indotta, l’Universo si conforma in modo finito e simmetrico, dovendo possedere anch’esso un centro. Quanto detto serve ad introdurre i principi della Rivelazione Eterea della materia universale.

17/17. LE LEGGI DELL’ORDINE E DEL CAOS

Un sistema dinamico chiuso può essere perenne o temporaneo:

È perenne se riprende periodicamente determinati valori; è temporaneo se non riprende periodicamente determinati valori.
Un elemento disordinato che interagisca costantemente con un
sistema dinamico complesso, chiuso e perfettamente ordinato, se non viene assorbito ordinatamente in tale sistema, genera il massimo disordine, trasformando così il massimo ordine in caos, che parte dal minimo per arrivare al massimo.

In un sistema chiuso, dinamico e ordinato, il suo ordine è massimo se:

1. Nasce da un punto solo
2. La diversificazione dei suoi elementi componenti è massima
3. Il grado di libertà dei suoi componenti è minimo
4. Lo spazio potenziale disponibile dei suoi componenti è massimo
5. Il grado di prevedibilità è massimo
6. Ammette una sola soluzione
7. Tende ad un fine


In un sistema chiuso, dinamico e disordinato, il suo caos è massimo se:
1.Nasce da tutti i suoi elementi
2. La diversificazione dei suoi elementi componenti è minima
3. Il grado di libertà dei suoi componenti è massima
4. Lo spazio potenziale disponibile dei suoi componenti è minimo
5. Il grado di prevedibilità è minimo
6. Non ammette alcuna soluzione
7. Non tende ad alcun fine

8/8

DOWNLOAD TRATTATO COMPLETO 

  • Avanzati principi inerenti questa teoria
    Enunciazioni trascendentali ed enigmatici quesiti introduttivi
    L'interpretazione della Genesi biblica convalida questa teoria  
    I sei sistemi cosmici che muovono e governano la materia universale*
    Anche "Le confessioni" di S. Agostino giustificano questa nuova teoria
    Le anomalie scientifiche nella Sacra Sindone confermano questa teoria
    I principi metafisici della Rivelazione Eterea della materia universale
    Prototipo di “Rotore Etereo” mosso da energia sconosciuta
    Sintesi delle innovative concezioni inerenti questa teoria
    Come nascono le forze fondamentali della natura
    Effetti generati dall’interazione tra l’etere cosmico e la materia
    Atomo frattale cosmo-modulato dall’etere cosmico multi-fluidi
    La materia universale è sottoposta a pressione cosmica
    L'energia nucleare nasce dalla trasformazione dell’ordine atomico in caos
    Questa  teoria chiarisce il fenomeno della "fusione fredda" (LENR)
    I principi della gravitazione universale cosmo-ciclo-centrica
    Vago principio di funzionamento della purissima propulsione eterea
    Una fonte inesauribile di energia cosmica attende il suo sfruttamento
    Mentre la tecnologia avanza, le teorie relativistiche vacillano
    Relatività e  Rivelazione Eterea della materia universale: due teorie a confronto
    Quesiti di chiarimento relativi a questa teoria
    Glossario dei nuovi termini e dei nuovi principi introdotti in questa teoria